Categorie

Alone in the Dark’s PS5 Reimagining è un vero rivale di Resident Evil

Alone in the Dark's PS5 Reimagining è un vero rivale di Resident Evil

https://www.youtube.com/watch?v=Ach6-3QEWs

Mentre l’originale Resident Evil alla fine ha reso popolare il survival horror su PS1, non esisterebbe senza lo scrappy di Infogrames Da solo nel buio. Il gioco – pubblicato per la prima volta nel 1992 e successivamente portato su console come il 3DO – è stata un’impresa straordinaria: rappresentava un ambiente 3D pre-renderizzato, in cui dovevi risolvere enigmi ambientali relativi al suicidio di Jeremy Hartwood nei panni del detective privato Edward Carnby o la nipote in lutto Emily Hartwood.

Dopo diversi sequel scadenti, incluso il disordinato riavvio del 2008 di Eden Games Alone in the Dark: Inferno, THQ Nordic sta resuscitando il franchise con una rivisitazione per PS5 dell’originale. Lo sviluppo è in corso dal 2019 presso lo studio svedese Pieces Interactive, con l’acclamato sceneggiatore di SOMA e Amnesia: The Dark Descent Mikael Hedberg che si è occupato della sceneggiatura. L’obiettivo è quello di prendere l’ambientazione di Derceto Mansion dall’originale e trasformarla in uno scenario davvero terrificante per l’era moderna.

In quanto tale, ci sono alcune modifiche alla storia. Anche se sarai ancora in grado di interpretare sia Edward che Emily – dovrai giocare due volte durante la campagna per vedere tutto – Jeremy questa volta non si suicida. Invece, la villa è descritta come un manicomio per ricchi e ricchi, dove le cose sono andate storte. Come nell’originale, ci sono elementi soprannaturali e questi ti porteranno a esplorare l’esterno del maniero durante le sequenze chiave della storia.

Alone in the Dark PS5 PlayStation 5 6Alone in the Dark PS5 PlayStation 5 2Alone in the Dark PS5 PlayStation 5 3Solo nell'oscurità PS5 PlayStation 5 4

Sulla base di alcuni brevi frammenti di gioco che abbiamo visto, l’atmosfera sembra densa. Come per l’originale, la villa è ambientata a New Orleans, quindi lo sviluppatore ha reclutato il compositore olandese Jason Kohnen per inventare una sorta di colonna sonora “dark jazz” che si adatta perfettamente all’atmosfera dello sfondo. Ci saranno filmati pre-renderizzati creati da Metric Minds, che ha anche lavorato al titolo PS4 tentpole di Sony Horizon Zero Dawn.

Lo sviluppatore promette una miscela di esplorazione, combattimento e risoluzione di enigmi. Abbiamo avuto modo di vedere un rompicapo molto semplice in cui era necessario completare un puzzle di diapositive, ma il team promette che questi grattacapi aumenteranno in complessità man mano che la campagna procede. Il combattimento sembra un po’ come un bidone dell’affare Resident Evil 2, ed è difficile scrollarsi di dosso i paragoni con il remake seminale di Capcom, ma senza una data di uscita allegata c’è tempo per riordinare questi elementi.

THQ Nordic sembra molto preoccupato per gli spoiler e ha persino creato un “teaser giocabile” su misura – la formulazione dell’editore, non la nostra – ispirato a Alone in the Dark 2 famigerato Jack nell’oscurità demo. Questo sarà in mostra a Gamescom, e come la sua ispirazione ti vedrà assumere il ruolo di una giovane ragazza di nome Grace Saunders. Non è chiaro, al momento in cui scrivo, se questo verrà rilasciato al pubblico, ma è lecito ritenere che lo farà.

Come accennato in precedenza, non è stata annunciata alcuna finestra di lancio per il titolo, ma prevediamo che arriverà probabilmente nel 2023. È interessante notare come Alone in the Dark, un’ispirazione chiave per l’originale Resident Evil, stia ora seguendo le orme del franchise di Capcom – ma siamo ottimisti, in parte a causa del talento di sceneggiatore coinvolto in questo progetto e dell’approccio generale nel rendere giustizia originale. Se non altro, siamo fiduciosi che questa sarà la migliore puntata della serie da quando ha aperto la strada a un genere nei primi anni ’90.