Categorie

Ben Sumner condivide i suoi consigli per elevare i videogiochi con la musica

Ben Sumner condivide i suoi consigli per elevare i videogiochi con la musica

Le società di gioco possono utilizzare la musica per migliorare i loro giochi se pianificano di conseguenza.

Musica e videogiochi sono uno degli ultimi duetti nella vita, proprio lì con burro di arachidi e gelatina. Se utilizzata al massimo delle sue potenzialità, la musica può diventare un’icona per un gioco. Pensa alle sigle di Super Mario Brothers o Zelda. Non appena iniziano a suonare, vieni trasportato in tutti quei bei ricordi del gioco. Quella relazione positiva che evoca emozioni può essere, e spesso è, sfruttata dall’industria dei giochi. Tuttavia, Ben Sumner, un professionista della musica nel mondo dei videogiochi e dei media, ha condiviso sette suggerimenti su come le società di giochi possono migliorare il modo in cui usano la musica nei loro giochi.

“La musica diventa una parte fondamentale dell’identità di qualsiasi gioco, plasma l’ambiente e spesso determina alti livelli di riconoscimento a lungo termine.”

–Ben Sumnar

Secondo Ben, amministratore delegato di Feel For Music, non è sufficiente inserire un po’ di musica nel processo di sviluppo dell’ultimo minuto e sperare nel successo. Suggerisce di considerare la musica all’inizio del processo piuttosto che alla fine. Mentre la scelta della musica può essere dinamica nel processo di creazione, avere un’idea di quali emozioni l’azienda vuole evocare e quale marchio vuole essere associato al gioco fin dall’inizio aumenta drasticamente le probabilità di un abbinamento di successo.

Tuttavia, avverte che non è una buona idea lasciare che le preferenze musicali personali ostacolino la scelta del suono giusto. Per ottenere i migliori risultati, l’azienda dovrebbe rimanere obiettiva nelle sue scelte creative. Sembra l’opposto di quello che dovresti fare, ma ha senso. Immagina se i creatori di GTA non fossero fan del rap. L’obiettività è utile anche quando si cerca di trovare un terreno comune tra i fan della musica e quelli del gioco. I due dovrebbero elevarsi a vicenda e adattarsi naturalmente insieme.

Il test è un ottimo modo per valutare la ricezione da parte del pubblico della musica e dell’abbinamento del gioco, ma solo se eseguito correttamente. I test dovrebbero essere condotti abbastanza presto nel processo di sviluppo per avere davvero importanza. Se è troppo tardi per apportare modifiche in base ai risultati, è troppo tardi per eseguire un test. Inoltre, devono essere fornite opzioni valide.

Il budget musicale è un altro aspetto che dovrebbe essere considerato all’inizio. Finire i soldi prima ancora che si consideri la musica non serve al progetto. Considera anche l’assunzione di un consulente musicale professionista. Può significare sborsare soldi extra, ma è uno dei modi migliori per mantenere l’obiettività e la qualità nella scelta della musica.

Infine, considera come la musica può andare oltre lo spartito. La creazione di colonne sonore originali da vendere separatamente, l’aggiunta di artisti famosi come personaggi del gioco e le esibizioni dal vivo sono tutti ottimi modi per migliorare il fandom di un gioco che utilizza la musica. Il Grand Theft Auto franchising è un ottimo esempio di questo nel settore dei giochi.

Fonte