Categorie

Bungie Boss suggerisce che lo studio non avrà la museruola dopo l’acquisizione di Sony

Bungie Boss suggerisce che lo studio non avrà la museruola dopo l'acquisizione di Sony

Bungie è stato uno degli studi più espliciti del settore quando si tratta di diritti di aborto negli Stati Uniti. Questo, ovviamente, mette un segnale ancora più grande su un’e-mail interna inviata dal CEO di Sony Jim Ryan, in cui esortava i dipendenti a “rispettare le divergenze di opinione” sulla questione. Questo perché PlayStation intende acquisire lo sviluppatore di Destiny entro la fine dell’anno.

In una storia che si sta rapidamente spiegando, il Washington Post ha recentemente riportato un promemoria interno inviato dal presidente di Insomniac Games Ted Price, in cui ha rivelato allo staff che PlayStation sta impedendo ai suoi studi proprietari di commentare la questione dei diritti riproduttivi. Questo, in definitiva, è in netto contrasto con la posizione pubblica di Bungie, rendendo la situazione particolarmente imbarazzante per tutte le parti.

Tenendo presente tutto quanto sopra, Lo YouTuber SkillUp ha pubblicato un tweet in cui ha sottolineato che “farebbe davvero schifo se la Sony mettesse la museruola a Bungie [the] futuro”. Questo è stato notato da un community manager dello studio, che ha affermato che “non ci sarà mai una ‘museruola’ abbastanza grande da impedirci di difendere ciò che è giusto”. Il CEO di Bungie, Pete Parsons, ha quindi semplicemente risposto “Sì” al messaggio.

È l’ultimo sviluppo di una storia che è cresciuta a dismisura per Sony e il capo Jim Ryan, anche se vale la pena notare che PlayStation abbinerà una donazione di $ 50.000 al Women’s Reproductive Rights Assistance Project, originariamente promesso da Insomniac Games. Presumibilmente sta anche pianificando di implementare pratiche per aiutare a fornire aiuti finanziari e supporto ai dipendenti che potrebbero dover viaggiare al di fuori del loro stato per cure riproduttive.