Categorie

Che impatto ha avuto la protesta #ADayOffTwitch sulle statistiche di Twitch?

Peak concurrent viewership on Twitch during #ADayOffTwitch campaign versus previous period
Gli streamer di Twitch si sono radunati dietro #ADayOffTwitch per protestare contro i “incursioni di odio” sulla piattaforma. Le statistiche indicano che durante la campagna sono stati attivi circa 1 milione di spettatori simultanei in meno e circa 12.000 streamer in meno.

Il 1° settembre, diverse migliaia di streamer di Twitch si sono radunati dietro il movimento #ADayOffTwitch in segno di protesta contro gli “incursioni di odio” in corso che prendono di mira gli streamer emarginati sulla piattaforma. La protesta, guidata dagli streamer RekItRaven, LuciaEverBlack e ShineyPen, ha ottenuto un enorme supporto dalla community di Twitch e ieri le statistiche sugli spettatori di Twitch sembrano essere state un disastro.

Le statistiche sugli spettatori di Twitch durante il boicottaggio di #ADayOffTwitch

Sebbene sia discutibile se sia stato fatto un danno irreparabile al servizio di streaming di proprietà di Amazon, la protesta #ADayOffTwitch è stata un apparente successo. Secondo Twitch Tracker, il picco di spettatori simultanei è sceso da 4,45 milioni di spettatori attivi del periodo precedente a soli 3,53 milioni di spettatori attivi durante la protesta del 1° settembre.

Picco di visualizzazioni simultanee su Twitch durante la campagna #ADayOffTwitch rispetto al periodo precedente
Picco di visualizzazioni simultanee su Twitch durante la campagna #ADayOffTwitch rispetto al periodo precedente. (Immagine: Tracciatore di Twitch)

Questo si traduce in una diminuzione di quasi 1 milione di utenti attivi sulla piattaforma o una differenza del 23% tra i due periodi. Ciò ha suggerito che centinaia di migliaia di utenti Twitch si sono astenuti dall’utilizzare la piattaforma per tutta la durata della campagna.

Lo streamer di Twitch, Zach Bussey, ha monitorato l’efficacia della protesta quasi in tempo reale. Ieri verso le 17:51 BST, Bussey ha indicato che c’erano anche “circa 5000 streamer in meno in meno” e circa “500.000 spettatori in meno”, rispetto alla settimana precedente.

Verso la fine della campagna, Bussey ha rivelato che anche più streamer si erano uniti alla protesta. In un tweet, Buyssey ha mostrato che c’erano circa 12.000 streamer in meno attivi durante la campagna, rispetto allo stesso orario della settimana precedente, e circa 13.000 streamer in meno rispetto a due settimane fa.

Canali Twitch attivi in ​​streaming durante la protesta #ADayOffTwitch rispetto al periodo precedente
Canali Twitch attivi in ​​streaming durante la protesta #ADayOffTwitch rispetto al periodo precedente. (Immagine: Twitter / Zach Bussey tramite Twitch Tracker)

In effetti, queste statistiche sugli spettatori potrebbero essere confuse dal trasferimento di TimTheTatman e DrLupo su YouTube e dalla pausa di Asmongold da Twitch. È quindi difficile accertare in che misura la loro assenza dallo streaming abbia influito sull’efficacia complessiva della campagna.

Zach Bussey ha osservato che “avrà dati migliori domani, grazie a SullyGnome”, aggiungendo che i dati preliminari attuali sono ancora “davvero interessanti” così com’è.

Ci assicureremo di aggiornare questo articolo una volta che questi elementi di confusione saranno stati adeguatamente approfonditi dagli analisti.

  • Leggi di più: Ninja condivide la sua opinione su DrLupo e Timethetatman che lasciano Twitch per YouTube

Non dimenticare di dare un’occhiata alla nostra sezione Twitch dedicata per notizie, buffonate degli streamer, drammi e altro ancora.

Immagine dell’intestazione via Twitter: RekItRaven / Starecat.