Categorie

Cosa vogliamo da Final Fantasy 7 Rebirth e come deve essere migliorato su Remake

Cosa vogliamo da Final Fantasy 7 Rebirth e come deve essere migliorato su Remake

Final Fantasy VII Rebirth è stato ufficialmente annunciato e si sta già rivelando un argomento di discussione popolare, forse come ti aspetteresti, visti gli eventi di Final Fantasy VII Remake. Questo è un sequel che sembra deviare selvaggiamente dal percorso una volta promesso, e “Rebirth” sicuramente martella quel punto a casa.

Ma cosa vogliamo effettivamente da Rebirth? Cosa può fare Square Enix per migliorare Remake? Abbiamo deciso di prendere il Piazza Spinta la redazione insieme per parlare dell’imminente esclusiva PS5 (meno Stephen, che ha fatto del suo meglio per apprezzare Remake, ma l’ha cestinato dopo poche ore).

Robert Ramsey, fan di Final Fantasy per tutta la vita

Mi piaceva Remake, ma non mi piaceva. Nel complesso, penso che i picchi del gioco superino i minimi, ma penso comunque che ci sia molto margine di miglioramento in Final Fantasy VII Rebirth, specialmente dal punto di vista strutturale. Per cominciare, più esplorazione sarebbe bello. Mi è piaciuto quanto fosse ben realizzato il mondo di Remake – Midgar sarà sempre un’ambientazione fantastica – ma la quantità di ambienti simili a corridoi che sei costretto a percorrere lentamente è uno scherzo. C’è troppa imbottitura in Remake – incluse missioni secondarie terribili borderline – quindi si spera che Rebirth trovi un ritmo migliore e lo rispetti.

Con Rebirth, l’unica cosa in cui ho totale fiducia è il combattimento. Ho pensato che il sistema di Remake fosse fantastico: una fusione quasi perfetta di strategia guidata dai comandi e battaglie basate sull’azione. Un’evoluzione di queste meccaniche potrebbe essere incredibile, soprattutto se sono coinvolti più membri del gruppo.

Per quanto riguarda la storia, non so cosa pensare. Non mi fido particolarmente di Square Enix per creare una “nuova” narrativa che non sia un completo pasticcio. Dio solo sa cosa stanno facendo con linee temporali alternative e tutte quelle sciocchezze. Forse Rebirth sfiderà le aspettative e porterà il mondo di Final Fantasy VII in una nuova divertente direzione. Spero sicuramente che sia così, ma non ci sto esattamente scommettendo.

In definitiva, non vedo l’ora di vedere dove andranno le cose, ma le mie aspettative saranno mitigate.

Final Fantasy 7 Rinascita

Liam Croft, primo giocatore di Final Fantasy VII

Mi piace Final Fantasy e mi piacciono i buoni videogiochi, quindi giocare a Final Fantasy VII Remake al momento del lancio era la miscela perfetta nonostante non avessi mai giocato all’originale su PS1. Non ho assolutamente alcuna nostalgia per quell’esperienza classica e ho adorato quello che è successo alla fine di Remake. Sono un ragazzo che ama i giochi che escono dai binari e diventano strani – prima nella storia, meglio è – e il ragazzo lo ha fatto Square Enix. Il fatto che non sia più un vero “remake” è affascinante per me, e sono qui per qualunque cosa accada in Rebirth.

Square Enix, te lo sto dicendo proprio ora: non attenersi alla narrativa del 1997. Tieni in vita Aerith. Uccidi Tifa. Fai baciare Cloud e Sephiroth per quanto mi interessa. Voglio la storia più mentale possibile. Mettiamola in questo modo: se stai facendo incazzare i fan più accaniti, probabilmente mi piacerà ancora di più.

Quando sto effettivamente giocando, rendiamo gli ambienti più grandi e aperti all’esplorazione. Recentemente ho giocato a Final Fantasy XIII e ho finito con un corridoio lineare dopo l’altro. Migliora le missioni secondarie e hai motivo di deviare dai sentieri battuti. Uno degli screenshot di Final Fantasy VII Rebirth presenta una bussola con un obiettivo a oltre 1.000 metri di distanza, e questo mi fa sperare che possa essere un gioco leggermente più aperto. O Cloud e Sephiroth potrebbero semplicemente passeggiare lungo un percorso davvero lungo in una scena di flashback, mi è stato detto.

Qualunque cosa accada, però, sto giocando a questo sequel. Nel 2024, perché non riceverai Final Fantasy XVI e Final Fantasy VII Rebirth nello stesso anno. Scusate!

Final Fantasy 7 Rinascita

Sammy Barker, Final Fantasy Casual

Sono arrivato a Final Fantasy VII in ritardo, quindi non ho la nostalgia incorporata che hanno molti altri. Detto questo, mentre mi sono divertito con Final Fantasy VII Remake, mi ha lasciato un po’ #Preoccupato. Ad essere onesto, ho pochissima pazienza per le cazzate degli anime, e mentre il finale dell’originale mi ha lasciato principalmente perplesso, non penso che stiamo più guardando un remake. Il sottotitolo del sequel, Rebirth, implica anche che saremo fortemente deviati in una direzione diversa.

Posso vedere come questo arriva con un po’ di eccitazione per i fan di lunga data: dove andranno dopo? Ma per me, lo trovo frustrante, persino al limite dell’insulto, a dire il vero. Le mie parti preferite di Final Fantasy VII Remake sono stati i momenti in cui sono state adattate scene familiari, non necessariamente beat-for-beat, ma almeno riconoscibili. Se ci stiamo dirigendo verso una linea temporale diversa, un multiverso, se vuoi, allora non mi fido del team di sceneggiatori di Square Enix per scrivere qualcosa di coeso.

Dal punto di vista del gameplay, sono abbastanza soddisfatto di quello che abbiamo ottenuto, quindi un’iterazione su questo sarà grandiosa – alcune missioni secondarie in meno di Poundland sarebbero comunque apprezzate. Ma ancora una volta, per me è tutta una questione di trama: sento già che è stato Kingdom Hearts-ed – e temo che le cose stiano per peggiorare. Cinismo a parte, però, spero sinceramente di essere smentito.

Non vedi l’ora di Final Fantasy VII Rebirth? Quali sono le tue speranze e sogni per il sequel? Vota nel nostro sondaggio e poi scrivi la tua storia nella sezione commenti qui sotto.