Categorie

Debutto di Clea nel sequel di Doctor Strange discusso dallo scrittore del film

Clea, Doctor Strange

Clea, dottor Strange

Ci sono state molte sorprese in Doctor Strange in the Multiverse of Madness, sia buone che cattive, se possiamo essere onesti. Ma quello che onestamente è stato un segreto ben custodito fino alla sequenza dei titoli di coda del film è stato quello dell’arrivo di Clea. Che è stata interpretata nientemeno che da Charlize Theron stessa.

Se non lo sai, Clea è un personaggio chiave nella tradizione di Doctor Strange. Compreso di essere il suo alleato magico, amante in molti casi, e attualmente in Marvel Comics, è lo Stregone Supremo. In quanto tale, il suo essere nel film, e ora il MCU vero e proprio, è un grosso problema e lo sceneggiatore Michael Waldron non ha potuto fare a meno di entusiasmarsi per l’inclusione di Theron.

“Charlize, è tosta”, spiegò Waldron. “È meraviglioso. È così bello. Ero così eccitato. È un casting da sogno per quel personaggio. Sentivo che dovessimo chiudere il libro sul rapporto tra Doctor Strange e Christine Palmer, e sento che lei lo promuove come personaggio, quando gli dice di non aver paura di amare qualcuno [or] di lasciarsi amare. Questo è ciò che gli apre le porte per incontrare finalmente il suo grande amore dei fumetti. E quindi, lei è in tutto e per tutto la sua pari. E penso solo che abbiano una dinamica straordinaria nei fumetti, quindi sono entusiasta di vedere come andrà a finire in futuro”.

Non ha torto, parte della trama del film era Doctor Strange che ammetteva di aver paura di avere qualcuno di veramente significativo nella sua vita, specialmente ora che Christine (il suo unico amore nel MCU) era ormai per sempre fuori dalla sua portata in vari modi .

Con Clea lì ora poteva ottenere quell’amore e quella connessione. Ovviamente, non sappiamo cosa accadrà nel prossimo film di Doctor Strange, ma almeno è qualcosa su cui riflettere.

Fonte: ComicBook.com