Categorie

Final Fantasy 14 è il salvatore dell’ultimo rapporto finanziario di Square Enix

Final Fantasy 14 è il salvatore dell'ultimo rapporto finanziario di Square Enix

Square Enix ha pubblicato il suo rapporto finanziario per l’anno fiscale 2021 e, sebbene l’editore sia ancora nel complesso in buona salute, le sue vendite nette sono diminuite di quasi il dieci percento rispetto all’anno fiscale 2020 – e avrebbe potuto essere peggio se non fosse stato per il continuo successo di Final Fantasy XIV.

Il MMORPG è davvero il più grande produttore di denaro dell’azienda al momento, contribuendo in modo massiccio all’aumento delle vendite nel settore online di Square Enix. Il gioco ha visto un “forte aumento” degli abbonati mensili ed è stato ulteriormente rafforzato dal rilascio della sua espansione Endwalker.

Siamo realisti, tuttavia, non sorprende vedere Square Enix riportare un calo delle vendite. Nel 2020 aveva Final Fantasy VII Remake e Marvel’s Avengers. Quest’ultimo ovviamente non ha avuto l’impatto che l’azienda avrebbe voluto, ma ha venduto bene intorno al lancio.

Rispetto a Outriders (che deve ancora raggiungere il pareggio), NieR Replicant (un remaster di un titolo già di nicchia) e Guardians of the Galaxy (che ha sottoperformato) nel 2021, è facile capire perché Square Enix ha lottato.

Spera che la vendita della maggior parte dei suoi studi e proprietà occidentali a Embracer Group aiuti a consolidare la sua posizione. Tutti gli occhi saranno puntati anche su Final Fantasy XVI, che è guidato dal team che ha reso il suddetto Final Fantasy XIV un così grande successo.