Categorie

Gli investimenti di PlayStation Studios saranno suddivisi equamente tra IP esistente e nuova entro il 2025

Gli investimenti di PlayStation Studios saranno suddivisi equamente tra IP esistente e nuova entro il 2025

PlayStation ha un immenso catalogo arretrato di IP di valore, ma parte del successo dell’azienda è la sua volontà di esplorare nuovi territori. Attraverso ogni generazione di hardware, siamo stati trattati con mondi e personaggi nuovi di zecca e queste nuove iniziative sono state ovviamente supportate da sequel affidabili in serie popolari. Sembra che l’equilibrio sia destinato a cambiare, tuttavia, con una divisione più uniforme tra nuove IP e franchise consolidati.

Nel briefing per gli investitori di Sony, una diapositiva si concentra su dove va l’investimento di PlayStation in IP. Nell’anno finanziario 2019, il titolare della piattaforma afferma che il 77% è stato destinato a proprietà esistenti, con lo sviluppo di nuove IP apparentemente non una priorità. Tuttavia, guardando al futuro, la società prevede una netta divisione del 50/50 tra IP nuova ed esistente nell’anno finanziario 2025.

Stiamo già iniziando a vederne le prove. Returnal è la prima nuova grande IP per PS5, anche se abbiamo avuto anche il Destruction AllStars meno apprezzato. Guardando al futuro, Sony ha acquisito Haven Studios, un team impegnato a realizzare un nuovo titolo di servizio live. Allo stesso modo, Deviation Games ha stretto una partnership con PlayStation su una nuova IP esclusiva e London Studio, Bend Studio e altri stanno lavorando a cose nuove di zecca.

Dall’altro lato della medaglia, significa una leggera riduzione degli investimenti nei franchise esistenti, ma questo non vuol dire che non avremo più sequel. Proprio quest’anno abbiamo avuto Horizon Forbidden West e Gran Turismo 7, e God of War Ragnarok e Marvel’s Spider-Man 2 sono in arrivo. Ovviamente, non dovremmo preoccuparci troppo di dove sta puntando PlayStation, ma sembra che avremo una buona dose di vecchio e nuovo andando avanti. Speriamo che i giochi stessi rimangano costantemente buoni.