Categorie

Gli oggetti da collezione digitali di PS Stars sono “decisamente non” NFT, sottolinea Sony

Gli oggetti da collezione digitali di PS Stars sono "decisamente non" NFT, sottolinea Sony

I forconi sono stati temporaneamente sollevati per circa dieci minuti prima di oggi, quando Sony ha annunciato che uno dei vantaggi del suo nuovo PS Stelle il programma di fidelizzazione sarebbe “oggetti da collezione digitali”. Molti sui social media hanno erroneamente pensato che si trattasse di NFT, o token non fungibili, la controversa tecnologia blockchain che assegna la proprietà agli oggetti digitali. Ma non è assolutamente così, ha chiarito l’azienda.

“Non sono assolutamente NFT”, ha detto Grace Chen della Sony al Washington Post. “Assolutamente no. Non puoi scambiarli o venderli. Non sta sfruttando alcuna tecnologia blockchain e sicuramente non NFT”. Ci sono stati tre licenziamenti in una manciata di frasi, quindi pensiamo che tu possa calmarti.

Allora, quali sono questi oggetti da collezione digitali? Bene, sono descritti come rendering 3D di cimeli iconici di PlayStation, come figurine o persino sistemi del passato. Anche se non se ne fa menzione sul blog di PS, daremo per scontato che Sony creerà una sorta di spazio virtuale in cui mostrare e mostrare i tuoi oggetti: tutto ciò ci ricorda un po’ quando voleva che tu avessi il tuo propria bacheca dei trofei in PS Home.

Maggiori dettagli saranno annunciati a tempo debito, ovviamente, ma per ora puoi annullare le tue proteste: non ci sono NFT associati a PS Stars.