Categorie

Hands On: Street Fighter 6 lo rende divertente per i nuovi arrivati

Hands On: Street Fighter 6 lo rende divertente per i nuovi arrivati

Ogni genere di gioco ha un certo livello di complessità, ma i combattenti forse faticano di più con il loro processo di onboarding. Con controlli più complessi da padroneggiare e una community hardcore con cui tenersi al passo, non sorprende che molti nuovi arrivati ​​cadano al primo ostacolo. Street Fighter 6 tenta di snellire quelle prime ore di difficoltà con uno schema di controllo moderno e semplificato. E funziona.

Tradizionalmente un gioco a sei pulsanti con input individuali per pugni e calci, la sesta voce della linea principale offre la possibilità di semplificare gli attacchi agli attacchi leggeri, medi e pesanti. Quelle classiche combinazioni di pulsanti del passato sono parte integrante di Street Fighter 6 – puoi ancora utilizzarle anche con il moderno schema di controllo selezionato – ma questo nuovo impegno di Capcom è incentrato sull’integrazione di nuovi ragazzi nel blocco.

I tuoi attacchi leggeri, medi e pesanti sono mappati rispettivamente sui pulsanti Quadrato, X e Cerchio e le abilità speciali dettate da un Drive Gauge vengono attivate tramite Triangolo e una direzione sul D-Pad. È tanto complesso quanto i controlli moderni; quasi tutte le mosse del gioco sono a portata di pressione di un solo pulsante. Un indicatore Super Arts si carica mentre infliggi e ricevi danni durante un combattimento, e anche solo premendo contemporaneamente i pulsanti Triangolo e Cerchio per attivarlo.

Street Fighter 6 rende divertente per i nuovi arrivati ​​Hands On 2

Suddividendo Street Fighter in questi input facili da ricordare, il titolo diventa immediatamente molto più accessibile. Non è più necessario passare cinque minuti a scorrere l’elenco delle mosse di Ryu solo per imparare la combinazione di pulsanti per un Hadouken. Tutto ciò che serve ora è il pulsante Triangolo e una direzione sul D-Pad. Questo fa miracoli per i nuovi arrivati, assicurando che possano competere immediatamente e iniziare a divertirsi.

Quei momenti appariscenti e pieni di stile solitamente riservati ai tornei EVO possono ora essere eseguiti da qualcuno che ha imparato il set di mosse di Ken solo da poche ore: hanno un aspetto più bello che mai con lo stile artistico al neon e pieno di graffiti di Street Fighter 6 che illumina lo schermo . Sentendosi bene mentre lo si fa, i controlli moderni fanno miracoli.

Questo non vuol dire che il gioco perda tutta la sua complessità, comunque. Mentre Ryu e Ken sono abbastanza facili da imparare e giocare, artisti del calibro di Guile rappresentano un immediato passo avanti con un set di mosse più avanzato basato sulle cariche. C’è ancora molta varietà per cui accontentarsi; rendere più semplici gli input dei pulsanti non ha minimamente fatto sentire tutti i personaggi uguali.

Street Fighter 6 rende divertente per i nuovi arrivati ​​Hands On 3Street Fighter 6 rende divertente per i nuovi arrivati ​​Hands On 4

A volte ti sembra ancora di schiacciare i pulsanti? Certo: c’è ancora uno schema di controllo da imparare che sembrerà estraneo ai nuovi arrivati ​​del genere. Tuttavia, Capcom ha ridotto drasticamente il tempo necessario a qualcuno per passare da zero a eroe di Street Fighter. Questa è di gran lunga la voce più accessibile e accessibile della serie fino ad oggi, e con un roster sano al lancio e uno stile artistico super elegante per l’avvio, Street Fighter 6 è pronto per soddisfare sia i soft che i hardcore. Se hai intenzione di fare il grande passo e imparare un gioco di combattimento, non ci sarà mai un’occasione migliore dell’ultimo di Capcom.

Street Fighter 6 dovrebbe essere lanciato per PS5 e PS4 il prossimo anno. Hai intenzione di dare al gioco una possibilità come un combattente nuovo arrivato? Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.