Categorie

Il creatore della Umbrella Academy TV parla di scene che non riesce a ricreare dai fumetti

La stagione 3 di Umbrella Academy ottiene una nuova clip
Ombrello Academy Stagione 3

Quando si tratta di adattamenti di fumetti, specialmente quelli che vengono trasmessi in TV, ci saranno sempre dei limiti a ciò che puoi e non puoi fare dagli adattamenti. Perché mentre i fan spesso vogliono che TUTTO l’adattamento sia realizzato, a volte ciò non è possibile per un motivo o per l’altro. E per L’Accademia degli Ombrelli su Netflix, è stato un problema che il creatore Steve Blackman ha dovuto affrontare molto.

Perché ora ha rilasciato tre stagioni dello show e, per questo, abbiamo visto molto. Ma se avesse avuto tempo e denaro… avremmo potuto vedere molte più scene dei fumetti…

“Oh mio Dio, così tante cose”, ha risposto lo showrunner della serie. “C’è la grande storia della Torre Eiffel che volevamo fare dalle prime pagine dei bambini che combattono contro Gustave Eiffel e la torre che prende vita come un robot. Abbiamo preventivato quelle cose. Mi sono seduto con i team degli effetti e ho detto: “Quanto costerebbe?” E poi ho uno shock adesivo. Ci sono alcune cose che volevo fare a Dallas nella seconda stagione che semplicemente non potevamo permetterci di fare, ma siamo arrivati ​​a Dealey Plaza. Ero davvero orgoglioso di poterlo fare davvero”.

Quindi, da un lato, abbiamo ottenuto alcune scene visive (e scene di ballo) davvero interessanti, ma dall’altro, non abbiamo completamente ottenuto tutta la stravaganza e la follia che i fumetti hanno da offrire. Quindi è un compromesso come in tutte le cose. Tuttavia, Blackman ha anticipato una cosa per la potenziale stagione 4…

“Una delle storie che voglio raccontare l’anno prossimo, se veniamo ripresi, è uno dei più grandi misteri della graphic novel. Non voglio dire di cosa si tratta, ma i fan probabilmente lo capiranno”.

Pensi di sapere di cosa si tratta?

Fonte: Netflix