Categorie

Il marchio Atari compie oggi 50 anni

Il marchio Atari compie oggi 50 anni

Avremo sempre Pitfall, Yars’ Revenge, Adventure e molti altri.

Il marchio Atari festeggia oggi 50 anni. L’azienda è stata originariamente fondata il 27 giugno 1972 da Nolan Bushnell e Ted Dabney. Il nome Atari è un termine tratto dal gioco da tavolo giapponese Go. In Go, atari significa che un giocatore sta per prendere il pezzo dell’avversario.

Questa storia di Atari è fondamentale per la storia dei videogiochi nel suo insieme e la storia di Atari include molti momenti chiave con cui è probabile che anche i non giocatori abbiano familiarità.

Dopo aver rilasciato il primo videogioco arcade commerciale al mondo, Spazio informatico nel 1971, Bushnell e Dabney fondarono Atari. Hanno assunto Al Alcorn, che ha continuato a creare Pong, il primo videogioco di successo commerciale. quando PongLa popolarità ha portato a dozzine di Pong cloni hanno invaso il mercato, Bushnell e Dabney hanno deciso che volevano una casa Pong macchina che consentirebbe ai giocatori di cambiare giochi diversi. Nacque così l’Atari VCS, poi ribattezzato Atari 2600.

L’enorme successo dell’Atari 2600 ha ispirato ancora più imitazioni e cloni. Insieme a questo con l’eccessiva saturazione dei giochi nel mercato (e uno scarso controllo di qualità applicato a quei giochi), per non parlare di alcune decisioni discutibili prese internamente da Atari e l’industria dei videogiochi è crollata nel 1983.

Da quel momento, l’azienda è passata di mano diverse volte e, sebbene Atari non si sia mai veramente ripreso dall’incidente, è ancora un marchio estremamente nostalgico, soprattutto per i bambini degli anni ’70 e ’80. Nessuno dei proprietari dell’azienda ha mai saputo davvero come sfruttare adeguatamente quella nostalgia, in particolare gli attuali proprietari, Atari SA, che sembrano preferire gli hotel e gli NFT rispetto ai videogiochi.

Indipendentemente dal fatto che il marchio Atari torni o meno al suo antico splendore, avremo ancora ricordi di giochi come Trabocchetto, La vendetta di Yars, Avventurae molti altri.

Fonte