Categorie

Il regista di She-Hulk affronta le controversie sulla CGI dello show

Il regista di She-Hulk affronta le controversie sulla CGI dello show

Ms. Marvel terminerà la sua corsa su Disney+ DOMANI, e quindi la prossima esperienza MCU che i fan avranno è She-Hulk, che sarà una serie comica di avvocati con protagonista il cugino di OG Hulk Bruce Banner. Finora abbiamo dato un’occhiata allo spettacolo, ma tutto ciò che abbiamo visto è stato… chiamiamolo “discutibile”, vero? Principalmente perché lo spettacolo ha un aspetto da “Uncanny Valley” con la sua stella verde e mentre le cose sono ancora in lavorazione in questo momento, molti si chiedono se sarà davvero risolto con la sua uscita di agosto.

Kat Coiro è il regista di parte della serie, e hanno avuto molto da dire sugli effetti e sul perché “guardano fuori” agli occhi di alcuni:

“Sta davvero prendendo il design e chiedendo, ‘Stiamo ottenendo quelle espressioni facciali e quelle sfumature di reazione?'”, ha rivelato Coiro. “È qui che entra in gioco tutto il tempo, semplicemente affinando davvero.”

“Penso che molte delle reazioni abbiano a che fare con il fatto che è così diversa da qualsiasi cosa abbiamo visto”, ha aggiunto Coiro. “Quando pensi a Thanos o Hulk, hanno una macabra, una durezza e una mole per loro che è semplicemente così diversa. E quando vedi solo un piccolo pop di lei, è quasi scioccante perché non l’abbiamo mai visto prima”.

Coiro ha anche elogiato Victoria Alonso, che gestisce lo studio di effetti visivi e animazione per i Marvel Studios:

“Ha un occhio così incredibile, e per me gran parte di quell’occhio deriva da questa reazione istintiva molto emotiva che ha, che è supportata da decenni di esperienza tecnica”, ha spiegato Coiro. “Quello che penso sia fantastico è che mantiene questa vera reazione emotiva agli effetti visivi. Guardare il suo lavoro mi ha insegnato tanto sul perché qualcosa funziona e sul perché non funziona; perché va nella valle misteriosa? E torna sempre alla performance dell’attore e alla sua cattura”.

Vedremo come si comporta visivamente She-Hulk quando lo spettacolo arriverà tra pochi mesi.

Fonte: rivista SFX