Categorie

Il regista di Uncharted Series afferma che i personaggi sono “in pensione”

Il regista di Uncharted Series afferma che i personaggi sono "in pensione"

A volte è quasi divertente cosa può diventare un successo nel mondo dei videogiochi se sei in grado di rendere le cose di qualità e divertenti. Quando Uncharted è stato presentato per la prima volta per PS3, ha ottenuto il soprannome di “Dude Raider” perché è tutto ciò che la gente lo vedeva come, una versione maschile di Tomb Raider. Ma col passare del tempo, e i giochi hanno iniziato a uscire, la gente ha visto la loro meraviglia, e questo ha portato a molti titoli di grandi vendite, non ultimo dei quali è stato Drake’s Deception e, naturalmente, A Thief’s End. Ma era davvero la fine?

Apparentemente così, o almeno, a modo suo. Perché come puoi vedere nel tweet sopra, lo sceneggiatore e regista di Uncharted 4 Neil Druckmann ha chiarito mentre celebrava l’anniversario del 4° gioco principale che i personaggi erano “in pensione”. Il che ha senso vista la trama del titolo stesso e come avrebbe dovuto essere “A Thief’s End”.

Tuttavia, come sanno i fan, solo perché qualcosa è “la fine”, non significa che sia finita. Abbiamo ottenuto The Lost Legacy in seguito e ha più che compensato la “perdita” di Nathan Drake. Inoltre, alcune persone pensano che il figlio di Nathan Drake (basato sul contenuto di A Thief’s End) sarà il protagonista del prossimo gioco se ne realizzano uno.

Un altro fattore qui era che il film Uncharted non era una bomba. Non è stato un super successo, ma ha funzionato abbastanza bene e non si è messo in imbarazzo a seconda di chi chiedi. Quindi, in quanto tale, le persone potrebbero semplicemente voler giocare a un altro gioco della serie a seconda di come funziona.

Per non parlare del fatto che Naughty Dog potrebbe essere più aperto negli ultimi tempi date alcune cose che hanno fatto nei loro giochi. Quindi, sebbene sia la fine di una storia, non significa che l’intero franchise sia finito… ancora.

Fonte: Twitter