Categorie

Il sequel di Tales of Arise non rientra nei piani di Bandai Namco, nonostante il successo delle vendite

Il sequel di Tales of Arise non rientra nei piani di Bandai Namco, nonostante il successo delle vendite

Il produttore di Tales of Arise Yusuke Tomizawa ha detto alla rivista Edge (tramite GamesRadar) che un sequel del popolare gioco di ruolo d’azione dell’anno scorso semplicemente non è nelle carte. Se ricordiamo correttamente, Bandai Namco ha rilasciato una dichiarazione simile prima del lancio di Arise, affermando che il gioco è stato progettato per essere una storia soddisfacente e indipendente. Ma dato il successo che il titolo ha riscontrato – è diventato immediatamente la puntata più venduta nella storia di Tales – i potenziali piani per un sequel sono stati probabilmente rivalutati ad un certo punto.

Ancora una volta, però, non sta succedendo. Invece di creare un sequel, Tomizawa vuole che il team fornisca “un titolo di punta all’avanguardia che si basa sul successo di Arise, fornendo anche l’opportunità di riscoprire la storia della serie”. Dato quanto valutiamo Arise, non vediamo l’ora di vedere quali sono le prospettive per la proprietà.

I sequel diretti dei giochi Tales sono stati pochi e rari, ma esistono. Ad esempio, Tales of Xillia ha riportato Tales of Xillia 2 su PlayStation 3 e l’amato Tales of Symphonia ha ottenuto il controverso Tales of Symphonia: Dawn of the New World. Vale anche la pena menzionare Tales of Zestiria, che ha ottenuto una sorta di prequel in Tales of Berseria.

Speravi in ​​un sequel di Tales of Arise o preferiresti che il team di sviluppo si trasferisse su qualcosa di nuovo? Rompi la maschera nella sezione commenti qui sotto.