Categorie

Il “Super Game Plan” di SEGA prevede il rilascio di più giochi e forse l’utilizzo di NFT

Il "Super Game Plan" di SEGA prevede il rilascio di più giochi e forse l'utilizzo di NFT

SEGA ha rivelato alcuni dettagli sul suo progetto “Super Game”, spiegando come si riferisce effettivamente a più versioni di giochi e persino che alcuni di essi potrebbero incorporare la tecnologia cloud o NFT.

Nel maggio dello scorso anno, SEGA ha rivelato che il suo piano a lungo termine consisteva in una strategia quinquennale intitolata “creazione di Super Game”, durante una presentazione dei risultati finanziari.

Sega Sammy, la sua società madre, ha quindi rivelato che avrebbe preso in considerazione l’idea di investire fino a 100,0 miliardi di yen (882 milioni di dollari) nel corso dei prossimi cinque anni per raggiungere le sue ambizioni. Una quantità fenomenale.

Si diceva che il “Super Game” sarebbe stato un unico, grande titolo, ma una nuova intervista interna ha chiarito che in realtà si riferisce a una serie di giochi ad alto budget che sono in programma.

Un’intervista sul sito web di reclutamento di SEGA Japan, che è stata tradotta da VGC, vede il vicepresidente Shuji Utsumi spiegare che “Sega offre un’ampia gamma di contenuti di gioco, inclusi hardware e contenuti arcade, resi possibili dalla sua vasta gamma di tecnologie. Abbiamo definito “SuperGame” come lo sviluppo di titoli AAA che attraversano la gamma completa di tecnologie di SEGA e mireremo a raggiungere questo obiettivo nel nostro piano quinquennale”.

Utsumi ha continuato spiegando che:

“Diversi titoli sono in fase di sviluppo nell’ambito di SuperGame e, sebbene ogni titolo varierà, non c’è dubbio che saranno titoli interattivi che vanno oltre il tradizionale quadro di gioco”

“Ad esempio, in passato, le persone che giocavano venivano chiamate giocatori, ma ora guardare i giochi è diventata una cultura a sé stante e tali persone non potevano più essere chiamate giocatori. Penso che ci sia un grande potenziale nel rapporto tra le persone che giocano e guardano i giochi. Stiamo pensando di creare nuovo intrattenimento all’interno di queste possibilità”.

Secondo l’intervista con Utsumi, un ‘Super Gioco’ deve soddisfare quattro criteri principali: “(i) multipiattaforma, (ii) sviluppo multilingua globale, (iii) rilascio mondiale simultaneo e (iv) titoli AAA. In altre parole, puoi immaginare che la scala dello sviluppo del gioco sarà quella di un blockbuster globale”.

Katsuya Hisai, general manager di SEGA, ha anche spiegato che “Al momento sono in corso diversi progetti per SuperGame. Nel mio reparto, circa 50 persone sono già coinvolte nelle fasi iniziali. Prevediamo che il numero finale di dipendenti sarà di diverse centinaia”.

È stato rivelato che il progetto potrebbe incorporare la tecnologia cloud e le controverse NFT. Lo afferma il produttore di SEGA, Masayoshi Kikuchi

“Il gioco ha una storia di espansione attraverso la connessione di varie culture e tecnologie. Ad esempio, i social network e la visualizzazione di video di giochi sono esempi recenti”.

“È un’estensione naturale per il futuro del gioco che si espanderà per coinvolgere nuove aree come il cloud gaming e l’NFT. Stiamo anche sviluppando SuperGame dal punto di vista di quanto giochi diversi possano essere collegati tra loro”.

SEGA ha registrato un marchio per “SEGA NFT” a gennaio.

Fonte