Categorie

La prossima console Nintendo prevede che mancheranno più di due anni

Nintendo-Switch-Neon-Drop

Forse la carenza di chip sarà migliore a quel punto, ma non sembra buono.

Nintendo Switch Neon Drop

Nintendo Switch è diventata una console potente sin dalla sua prima uscita sugli scaffali nel 2017. Attualmente, la quinta console di gioco più venduta di tutti i tempi, il dispositivo portatile ha regalato ai giocatori alcuni dei titoli più amati dell’ultimo mezzo decennio, da The Legend of Zelda: Breath of the Wild a Animal Crossing: Nuovi Orizzonti e nuove voci nel Pokemon franchising. Giunto al suo sesto anno di produzione, un analista senior del settore ha notato che il successore di Nintendo Switch non è ancora all’orizzonte.

Secondo Piers Harding-Rolls di Ampere Analysis, la prossima console di Nintendo non arriverà per almeno altri due anni. Nintendo dovrebbe confermare un lasso di tempo per il suo prossimo dispositivo nel prossimo anno.

La società ha recentemente affermato di ritenere che Switch sia nel mezzo del suo ciclo di vita, un’ipotesi supportata dal modello OLED recentemente rilasciato.

Nell’ultimo rapporto finanziario trimestrale dell’azienda, Nintendo ha rivelato che Switch ha venduto 107,65 unità in tutto il mondo, con 4,11 milioni di unità vendute tra gennaio e marzo di quest’anno. Le vendite di unità sono diminuite del 20% rispetto allo scorso anno a causa della continua carenza globale di semiconduttori e dei colli di bottiglia nella fornitura.

Ampere ritiene che le vendite di Switch diminuiranno d’ora in poi.

“Cambiare le vendite, mettendo da parte la crescita inaspettatamente forte nel 2020 a causa della pandemia e Attraversamento animali rilascio, stanno seguendo una forma tradizionale del ciclo di vita della console”, ha affermato Ampere in un’intervista con VGC. “Anche con il rilascio del modello OLED, le vendite avrebbero dovuto diminuire rispetto al picco quando Switch raggiungerà il sesto anno del ciclo nel 2022 e le ultime previsioni di spedizione di Nintendo lo riflettono.

Nintendo ha previsto 21 milioni di spedizioni Switch nel periodo fiscale da aprile 2022 a marzo 2023, in calo rispetto ai 23 milioni dell’anno fiscale 22. A seconda se il prossimo Zelda versioni del gioco prima della fine di marzo 2023, che potrebbero essere considerate un po’ prudenti.

L’insider ha notato che Ampere prevedeva l’uscita di un dispositivo Nintendo di nuova generazione nel 2024.

“Si prevede che entro la fine di quell’anno Switch abbia venduto 146 milioni di unità, il che significa che ha ancora il potenziale per diventare la console più venduta di sempre entro la fine della sua vita, vendendo oltre 158 milioni di unità e superando PlayStation 2”.

Fonte