Categorie

L’anno scorso, i giochi free-to-play hanno rappresentato un quarto della spesa totale del PS Store su PS4

L'anno scorso, i giochi free-to-play hanno rappresentato un quarto della spesa totale del PS Store su PS4

I giocatori appassionati potrebbero essere esasperati dal continuo successo dei titoli free-to-play e dei servizi live, ma c’è un’ottima ragione per cui ogni editore li sta inseguendo. In poche parole, rastrellano un sacco di soldi. Ne abbiamo visto la prova da tutti gli angoli del settore e la recente presentazione agli investitori di Sony lo conferma a casa con una statistica chiave.

L’anno scorso, vale a dire l’anno finanziario 2021, il 25% della spesa totale su PS Store proveniva da giochi PS4 free-to-play. Di tutto ciò che è stato acquistato sul negozio digitale di PlayStation, i titoli free-to-play con le loro microtransazioni e componenti aggiuntivi hanno rappresentato un intero quarto, e questo è solo considerando PS4. Se metti anche i soldi spesi per i giochi F2P per PS5, la cifra sarà ancora più grande.

Come puoi immaginare, Fortnite è un’enorme forza trainante dietro questo, ma Sony identifica anche Genshin Impact, Call of Duty: Warzone, Apex Legends e Rocket League come i migliori guadagni.

Altrove nel rapporto di Sony, le cifre proiettate indicano un futuro in cui i componenti aggiuntivi digitali supereranno di gran lunga il modello tradizionale di giochi fisici/digitali premium. Non c’è da stupirsi che Sony stia investendo in software di servizio live; stima che più della metà dei suoi investimenti in software sarà in giochi di questo tipo entro il 2025.

Tutto ha perfettamente senso per gli affari quando disponi tutti i dati, ma cosa ne pensi? Stai spendendo molto per giochi free-to-play su PS5 o PS4? Discuti nella sezione commenti qui sotto.