Categorie

L’Arca Perduta alle prese con i bot nonostante ne stia già vietando milioni

La tabella di marcia di aprile e maggio di Lost Ark rivela un nuovo continente

A marzo è stato implementato un sistema di prevenzione delle frodi e dei bot.

Quando si crea un MMO, è necessario prevedere l’inclusione di bot. A partire dal Final Fantasy XIV a Mondo di Warcraft, questi parassiti irritanti infettano tutti i giochi online sul mercato. Sebbene la loro influenza sia appena percettibile in alcuni titoli, il titolo free-to-play Lost Ark è stato colpito duramente dalla sua uscita a febbraio. Purtroppo, sembra che il problema non sia stato ancora risolto in modo significativo.

In un recente post sul blog, l’editore Amazon Games ha ammesso che il problema del bot è in corso.

“Da Arca perduta lanciato, stiamo combattendo una guerra contro i bot che si infiltrano in Arkesia. Affrontare i bot può essere particolarmente impegnativo nei giochi free-to-play perché è così facile creare un account ed entrare nel gioco, ma stiamo lavorando su più fronti per combatterli”, si legge nel post.

A marzo Amazon Games ha annunciato una soluzione al problema, implementando un sistema di prevenzione delle frodi e dei bot. Gli utenti che hanno speso meno di $ 5 su Steam avrebbero i loro account limitati, incapaci di avviare scambi con altri giocatori, inviare regali in-game, scambiare cristalli reali con oro o inviare posta in-game con eventuali allegati.

Il post sul blog elenca i passi che sono stati fatti finora per respingere l’assalto dei bot. Sebbene il problema non sia stato risolto, sembra che Amazon Games stia effettivamente facendo quello che può. Finora hanno:

  • Ha bandito definitivamente diversi milioni di account che hanno partecipato a bot, hacking o vendita di oro.
  • Chat a livello di area per impedire agli account nuovi di zecca di spammare annunci pubblicitari di vendita di oro.
  • Aggiornata attivamente la moderazione automatica della chat del gioco con linee e frasi che sappiamo essere comunemente usate dai venditori d’oro.
  • Modificate le strutture delle ricompense di missioni ed eventi per aggiungere un deterrente più forte contro l’utilizzo di bot per coltivare oro.
  • Funzionalità di rilevamento Easy Anti Cheat aggiornate e migliorate per identificare e agire meglio contro i bot.
  • Abilitato un sistema di rilevamento nativo per aiutare a identificare rapidamente i malintenzionati e agire contro di loro.
  • Strumenti di segnalazione migliorati nel gioco per aiutare i nostri giocatori a segnalare i bot e il nostro staff di supporto ad agire più rapidamente sui rapporti.
  • IP bloccato da regioni in cui non disponiamo di diritti di pubblicazione che hanno mostrato grandi quantità di attività bot.
  • VPN bloccate per impedire ai malintenzionati di aggirare i divieti IP.

Arca perduta è stato completamente rilasciato nel suo formato free-to-play l’11 febbraio 2022. L’8 marzo è stato annunciato che il titolo aveva superato i 20 milioni di giocatori in tutto il mondo.

Fonte