Categorie

L’ultimo progetto di OpenAI ha imparato a giocare a Minecraft

L'ultimo progetto di OpenAI ha imparato a giocare a Minecraft

L’acquisizione globale sarà presto alle porte.

L'ultimo progetto di OpenAI
L’immagine è tratta da Minecraft

Oggi è stato annunciato che l’ultimo progetto di OpenAI ha imparato a giocare Minecraft dopo una sessione in classe di 40.000 ore guardando i video di YouTube. Prima o poi sarebbe successo; l’ascesa dell’IA è ora alle porte: la prossima volta faranno da babysitter.

Se non conosci OpenAI, è un’azienda specializzata in intelligenza artificiale e ha sviluppato un algoritmo di pre-allenamento video (VPT) che consente alla sua speciale IA di apprendere guardando i video. Ci sono stati precedenti tentativi di creare algoritmi per Minecraft, ma è qui che OpenAI diventa unico poiché la loro gioca nello stesso ambiente degli umani usando il suo equivalente di un mouse e un’azione della tastiera.

I molteplici test che hanno avuto luogo mostrano che l’IA ha imparato a tagliare gli alberi e poi a ricavarne delle tavole, oltre a costruire tavoli da lavoro. E non solo, ma può anche nuotare, cacciare (non dargli idee), cucinare e molto altro. Dopo un po’ di tempo, tuttavia, e alcune piccole modifiche, l’IA è stata in grado di sviluppare la sua produttività con la possibilità di costruire un piccone di diamante: come sapranno i giocatori del gioco, questo è qualcosa che richiederebbe circa 24.000 azioni per raggiungere

Ecco il fatto, però, l’IA non può imparare come fare tutto questo con un semplice video grezzo di base perché il video mostra solo cosa si può fare invece di come farlo. Alla fine è stata presa la decisione di incorporare annotazioni nel video per aiutare l’IA ad apprendere la quantità richiesta. 70.00 ore di filmati di YouTube erano ora etichettati, completi di comandi da tastiera e mouse, quindi avremmo bisogno di dire all’IA come conquistare il mondo invece di dire loro che si può fare? Interessante.

Questo è stato l’ultimo pezzo del puzzle per l’azienda perché ha permesso all’IA di apprendere le azioni umane invece di una raccolta casuale di input. Questo è solo l’inizio però; OpenAI ritiene che questo algoritmo possa essere ulteriormente sviluppato in modo che l’IA possa giocare anche a molti altri giochi in futuro.

Sono comunque tutte cose molto interessanti e se vuoi saperne di più sull’ultimo progetto di OpenAI, puoi dare un’occhiata al blog dell’azienda.

Fonte