Categorie

Mafia 4 Rumors suggeriscono ambientazione siciliana, focus su don Salieri

I fan della mafia desideravano ardentemente qualcosa di nuovo dal franchise da quando Mafia 3 è stato lanciato nell’ottobre del 2016, ma è stato tutto abbastanza tranquillo da Take-Two e Hangar 13 al di fuori di una trilogia di remaster / remake del franchise lanciata nel 2020. Di recente, tuttavia, le cose sono cambiate ha ricominciato a salire. La scorsa settimana, è stato riferito che un nuovo titolo, un prequel, era in fase di sviluppo, ma ora queste voci sono state sviluppate da Nick Baker di XboxEra.

Baker, parlando nell’ultimo episodio del podcast XboxEra, ha affermato che Mafia 4 (o qualunque sia il suo titolo finale) sarà ambientato tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, con il gioco incentrato sul capo della famiglia Salieri, Don Salieri in particolare per chi lavora il protagonista principale della mafia originale, Tommy Angelo.

Più interessante, tuttavia, è la natura dell’esperienza, perché nella stessa conversazione, Baker continua anche a parlare di Mafia 4 che apparentemente abbandona i tratti più open world di Mafia 3 a favore di un approccio più lineare al gameplay e presumibilmente alla narrazione.

Sebbene, al momento, non ci siano stati commenti ufficiali fatti da Take-Two, 2K Games o Hangar 13, Baker ha un record piuttosto solido in termini di intuizioni che condivide. La sua notizia è tuttavia in conflitto con altri rapporti secondo cui Hangar 13 stava lavorando a un gioco di supereroi open world di fantascienza internamente noto come Codename Volt. Ulteriori voci suggeriscono che il progetto sia stato cancellato ma senza nulla ancora confermato dallo studio, lascia le porte spalancate per ciò che il team potrebbe fare. Come sempre, dovremmo prendere tutto ciò che sentiamo con le pinze fino a quando non riceviamo una qualche forma di conferma ufficiale, anche se in questo caso sembra che ci sia una direzione più concreta per il franchise stabilito.

Tutte queste voci arrivano in seguito alla notizia ufficiale che il fondatore dello studio Hangar 13 Haden Blackman avrebbe lasciato l’azienda per essere sostituito da Nick Baynes, un veterano di 30 anni che si è unito al team nel 2018. Sembra che il futuro dello studio sia ancora in buone mani. Speriamo che il prossimo progetto riesca a vedere la luce.

Fonte