Categorie

Metroid 64 è ora una realtà sublime

Metroid 64 è ora una realtà sublime
Metroid 64

I fan del Metroid la serie saprà che la versione per Nintendo 64 è stata saltata, invece, hanno deciso di andare direttamente al GameCube’s Metroid Prime come prima voce 3D della serie classica. Ma ora puoi giocare Metroid 64 per davvero – beh, non del tutto, ma qualcuno sta lavorando per rendere questo sogno una realtà perfetta.

Lo sviluppatore indie messicano Luto Akino ha lavorato sui suoi calzini cercando di creare la sua versione di ciò che è possibile Metroid 64 avrebbe potuto sembrare, solo meglio. Akino ha condiviso il suo lavoro su Twitter e mostra il famigerato Samus Arun che esplora alcune grotte molto vivaci.

Questo ha l’aspetto e la sensazione di un classico Metroid gioco, con le texture a bassa risoluzione e gli ambienti estremamente a blocchi, ma i movimenti di Samus Arun sono in realtà piuttosto fluidi. La famosa cacciatrice spaziale ha un calcio rotante molto fluido, la sua palla con metamorfosi ha un bell’aspetto e il blocco per sparare ai nemici con il suo cannone a braccio è preciso come sempre.

Akino ha pubblicato diversi tweet sul suo piccolo progetto nella speranza che alla gente piaccia il suo concetto, e sta davvero permettendo al suo lavoro dettagliato di brillare. Il sistema di puntamento, l’HUD e il movimento della telecamera sembrano tutti un ottimo lavoro, quasi come se fosse collegato alla serie corretta. Sarebbe interessante vedere come funzionerebbero i movimenti con il famoso controller Nintendo 64, ma è per un’altra volta.

Lo sviluppatore indipendente ha persino rivelato una possibile narrativa pianificata per accompagnare il gioco; coinvolge Samus che scorta una nave mercantile che trasporta minerali e rocce preziosi e fungerebbe da prequel del gioco originale. Tuttavia, le cose non vanno lisce per Samus poiché va fuori rotta e atterra su un pianeta ostile.

Anche se questa è solo una demo tecnica, puoi vedere quanto lavoro ha messo Akino in questa idea, ma come tutti sappiamo, alle grandi aziende come Nintendo non piace avere copie del loro lavoro là fuori, quindi solo il tempo dirà se Il concetto di Akin sarà mantenuto in vita.

Fonte