Categorie

People Can Fly condivide cinque nuovi progetti in lavorazione

Outriders

Forse questi realizzeranno un profitto.

Outrider

Lo sviluppatore People Can Fly ha avuto un inizio difficile nel 2022 in termini di pubbliche relazioni. Il titolo dello studio 2021 Outrider, realizzato in collaborazione con Square Enix, non ha ancora realizzato un profitto nonostante la risposta iniziale sia stata per lo più positiva. In anticipo rispetto al gioco Ammazzamondi espansione prevista per il rilascio il mese prossimo, molti si chiedono se questa dovrebbe essere la collina su cui muore People Can Fly. Fortunatamente, sembra che lo studio non stia mettendo tutte le sue uova nello stesso paniere, ma stia invece progettando cinque nuovi titoli unici.

I nuovi giochi in sviluppo sono descritti come segue:

  • Project Gemini: gioco AAA della stessa scala di Outrider. Square Enix deterrà interamente la proprietà intellettuale e i diritti di pubblicazione. Previsto per il rilascio nel 2024.
  • Project Dagger: un gioco di ruolo d’azione AAA realizzato per un “pubblico più ampio”. Il gioco ha un budget di sviluppo compreso tra 40 e 60 milioni di euro. Take-Two Interactive pubblicherà il titolo. Previsto nel 2023.
  • Bifrost: un nuovo gioco autopubblicato e autofinanziato. Non è stata annunciata alcuna finestra di rilascio programmata.
  • Victoria: fase iniziale del concetto.
  • ROSSO: fase iniziale del concetto.

Lo sviluppatore polacco People Can Fly ha sede a Varsavia. Fondato nel 2002 da Adrian Chmielarz, co-fondatore di Metropolis Software, il primo gioco dello studio è stato Antidolorifico nel 2004. Epic Games ha acquisito una quota di maggioranza in People Can Fly nel 2007, collaborando con lo studio su Tempesta di proiettili e Gears of War: Giudizio.

Seguendo la descrizione dei cinque nuovi giochi in arrivo, People Can Fly ha anche specificato i suoi obiettivi come azienda per il futuro. Questi includono:

• sviluppare ulteriormente la PI esistente del Gruppo e crearne di nuove nel corso di nuovi progetti di sviluppo di giochi in modo da rafforzare il potenziale di autopubblicazione del Gruppo;

• proseguire il modello di business adottato dal Gruppo, che consiste nello sviluppo parallelo di alcuni giochi Triple-A in partnership con i principali publisher mondiali;

• rafforzare il marchio globale People Can Fly come uno dei principali sviluppatori indipendenti di giochi AAA;

• rafforzare ulteriormente la propria specializzazione nello sviluppo di giochi Triple-A al fine di posizionare il Gruppo tra i primi sviluppatori di giochi d’azione AAA al mondo;

• promuovere ulteriormente il PCF Framework come elemento vitale alla base del vantaggio competitivo del Gruppo nello sviluppo di videogiochi AAA;

• sviluppare nuove linee di business basate sul marchio dello studio e sul know-how e sulla proprietà intellettuale del Gruppo, anche attraverso un maggiore utilizzo di Unreal Engine e investimenti in nuovi segmenti dell’industria dell’intrattenimento.

Fonte