Categorie

PlayStation L’ultima azienda a trasmettere Gamescom

Gamescom 2022

Un altro grande nome declina educatamente.

Gamescom 2022

PlayStation è l’ultimo di una serie di grandi nomi dell’industria dei giochi a confermare che passeranno la Gamescom di quest’anno. L’evento, che è probabilmente la più grande conferenza annuale di giochi mondiale che ci sia, quest’anno tornerà in formato fisico. Ciò arriva dopo due anni in cui il panorama del COVID-19 ha effettivamente annullato gli eventi di persona, con molti invece sostituiti da vetrine digitali.

L’evento si svolgerà in Germania tra il 24 e il 28 agosto, ma non sembra che tutto stia andando così liscio in termini di apparizione dei grandi nomi degli editori. Secondo un rapporto di VGC, PlayStation ha confermato oggi alla pubblicazione tedesca Games Wirtschaft che non sarebbe stata presente all’evento Gamescom di quest’anno. Si uniscono a Nintendo, Take-Two Interactive e Activision Blizzard, che hanno anche deciso di rinunciare all’evento fisico.

Non c’è dubbio che gli ultimi due anni hanno cambiato il panorama degli eventi di gioco. Grazie alla pandemia, le grandi conferenze come l’E3 e altri eventi sono state cancellate a favore del passaggio al formato digitale. Forse questo è un cambiamento che non sarà così facilmente invertibile e ci sono domande sul fatto che debba esserlo, data la facilità di accesso e il feedback positivo sulle vetrine digitali.

A quanto pare, sono solo pochi i publisher che hanno attualmente confermato la loro presenza all’evento Gamescom di quest’anno, come Bandai Namco, THQ Nordic e Koch Media. Per quanto riguarda Microsoft, non ci sono ancora notizie sul fatto che abbiano o meno in programma di fare un’apparizione, ma sembra forse improbabile dato che hanno appena mostrato così tanti dei loro titoli in arrivo durante l’Xbox e Bethesda Games Showcase di questo mese .

Giugno ha fornito molti eventi vetrina e anche Sony ha condiviso molto durante lo State of Play di questo mese. Quindi, potrebbe semplicemente essere che non ci sia molto altro da condividere per i grandi editori nei prossimi due mesi. Qualunque sia il motivo, dovremo solo aspettare e vedere quali altri publisher prenderanno parte alla Gamescom e quali decideranno di seguire le orme di PlayStation ritirandosi educatamente.

Fonte