Categorie

Pokémon GO ottiene $ 6 miliardi di spese globali

Pokémon GO ottiene $ 6 miliardi di spese globali

È una cifra impressionante.

Pokémon GO raggiunge

Alcuni nuovi dati sono giunti alla nostra attenzione da Sensor Tower e la notizia è che Pokémon GO raggiunge $ 6 miliardi di spesa globale per i giocatori a vita. Questa è una cifra enorme resa ancora più impressionante dal fatto che si tratta di un gioco solo per dispositivi mobili e il gioco stesso è migliorato di dieci volte dalla sua versione originale.

Questa impresa finanziaria è stata compiuta in poco meno di sei anni (di nuovo, estremamente impressionante) e si unisce a un elenco di élite di gioco mobile sotto forma di PUBG Mobile, Honor of Kings, Candy Crush Saga, e Scontro tra clan nel raggiungere una cifra come questa.

Quindi, dopo tutti i convenevoli, è giunto il momento di parlare dei dettagli corretti. Gli Stati Uniti rappresentano 2,2 miliardi di dollari (36,6%) delle entrate totali generate Pokémon GO. Il Giappone è il prossimo battitore pesante con il 32,6%, seguito dalla Germania con un modesto 5,2%.

Sembra che Google Play abbia un piccolo vantaggio in termini di spesa dei giocatori, con la vetrina digitale che genera circa 3,1 miliardi di dollari (52,3 percento), mentre l’App Store fa il resto con 2,8 miliardi di dollari (47,7 percento).

In termini di download, Pokémon GO è stato installato ben 678 milioni di volte e i primi tre paesi per i download sono gli Stati Uniti con 123,3 milioni (18,2%), poi Brasile e India che completano i primi 3. Puoi guardare le cifre sotto per una migliore comprensione delle cose .

Questa notizia che Pokémon GO il raggiungimento di cifre così elevate è dovuto alla perseveranza di Niantic che ha mantenuto il titolo in corso dopo che ha colpito molti dossi e crolli lungo il percorso. Ma dipende anche da quei fan che sono rimasti fedeli al gioco attraverso gli stessi problemi e ora stanno raccogliendo tutti i frutti. La nostalgia potrebbe essere svanita per alcuni, ma il gioco è andato silenziosamente sempre più rafforzandosi negli ultimi due anni, e ora è il momento di tornare al ritmo delle cose.

Fonte