Categorie

Pokemon Journeys Master Class rivelata in un’immagine sorprendente

Pokemon Journeys Master Class rivelata in un'immagine sorprendente

8 Allenatori, 8 Pokemon, 1 Vincitore

Pokemon Journeys ha fatto del suo meglio non solo per “rompere gli schemi” in termini di formula dell’anime Pokemon, ma per abbracciare tutto ciò che è successo nel viaggio di Ash Ketchum fino ad ora. In quanto tale, l’anime ha cercato di avventurarsi attraverso le 8 regioni per espandere i suoi orizzonti, raccontare storie divertenti e riconnettersi con vecchi amici e rivali. MA, il suo vero arco narrativo era vincere le World Coronation Series, e in Giappone, quell’arco sta raggiungendo il suo apice quando sono stati rivelati gli ultimi 8 allenatori della “Master Class”.

Questi sono quelli che hanno battuto tutti gli altri e si sono fatti strada nelle classifiche per essere tra i primi 8. Includono: Lance (campione di Kanto), Alain (l’ex rivale di Ash di Kalos e protagonista della saga Mega Evolution), Diantha (campione di Kalos), Ash (ovviamente, ma è il primo campione di Alola!), Leon (campione in carica e in carica della serie), Cynthia (campione di Sinnoh), Steven (campione di Hoenn) e Iris (campione di Unima).

Quindi sì, è un mazzo impilato e ci sono molti modi in cui questo può andare. Specialmente con Ash che ha interagito con tutti questi allenatori in una forma o nell’altra in un determinato momento. Inoltre, ha effettivamente battuto Iris in un precedente episodio di Pokemon Journeys.

Per non parlare del fatto che ci saranno molti potenziali colpi di scena qui. Tra questi allenatori abbiamo le versioni Z-Moves, Mega Evolution e Dynamax/Gigantamax di Pokemon a cui potremo assistere a combattere l’un l’altro.
I fan lo adoreranno sicuramente perché hanno molti preferiti dai fan in questo 8 finale.

Per essere chiari, solo gli episodi giapponesi stanno mostrando la Master Class in questo momento, quindi se non vuoi farti viziare, assicurati di non cercarli! I doppiaggi inglesi arriveranno su Netflix abbastanza presto.

Fonte: Twitter