Categorie

Prey sembra il miglior sequel di Predator di sempre

Prey sembra il miglior sequel di Predator di sempre

Non vediamo l’ora di vedere questo!

Il film più recente del Predatore franchising, chiamato Preda, vedrà come protagonista Amber Midthunder come il suo nuovo degno avversario. Naru, una giovane cacciatrice Comanche desiderosa di mettersi alla prova, può essere vista nel trailer che lotta per farsi un posto nella sua comunità quando evita per un soffio la morte da parte dell’orso Grizzly. Vediamo il suo tentativo di mettere in guardia tutti inutilmente. Poi dipende tutto da lei.

La decisione di portare il Predator indietro nel tempo per combattere i guerrieri è probabilmente basata su una tradizione precedente ma sottile. Nel primo film, Predatore, abbiamo visto Sonny Landham interpretare Billy, un inseguitore di indiani d’America. I fan potrebbero ricordare lo sguardo consapevole di Billy negli alberi mentre il resto del gruppo è rimasto ignaro. «C’è qualcosa là fuori che ci aspetta. E non è un uomo. Moriremo tutti”. E poi sono morti tutti tranne il personaggio di Arnold Schwarzenegger, il maggiore Alan “Dutch” Schaefer. La parte interessante è che il Predatore il romanzo menziona specificamente che Billy era un “psichico i cui antenati hanno combattuto un predatore”. Speriamo però che Naru sia migliore di Billy.

Uno degli aspetti più promettenti di Preda, basato sul trailer, è il ritorno all’atmosfera survival horror del primo film. In Predatore, il cacciatore venne da noi. Si è presentato nelle giungle piene di vapore del Guatemala e ha preso a calci il collettivo dietro di un gruppo d’élite di soldati americani. Puntare grossi cannoni e caricare a capofitto non ha fatto nulla contro il Predator. Ma poi Dutch ha iniziato a usare l’ambiente a proprio vantaggio. Si è coperto di fango per evitare il rilevamento del calore e ha utilizzato gli alberi e il fuoco per preparare una trappola. Ha vinto!

I fan hanno adorato il tipo di vittoria da “questo è il mio territorio” contro un super killer galattico. L’olandese non era nemmeno nel suo ambiente natale, sebbene fosse un americano in Guatemala. Quanto sarà bello vedere Naru battere il Predator nella sua casa, utilizzando gli alberi e l’erba alta come copertura e armi create per la sopravvivenza? Bene. Speriamo che la superi! Lo scopriremo il 5 agosto quando Preda anteprime su Hulu. Forse vedremo anche una connessione tra Preda e predatore 2 sotto forma di pistola a pietra focaia.

Fonte