Categorie

PS5 è l’unica console ad avere un aumento dei prezzi, Microsoft e Nintendo non hanno “piani”

PS5 è l'unica console ad avere un aumento dei prezzi, Microsoft e Nintendo non hanno "piani"

Microsoft e Nintendo hanno entrambi dichiarato che non aumenteranno il prezzo delle rispettive console sulla scia della decisione di Sony di aumentare il costo di una PS5 in molti dei principali territori. Significa che Sony è l’unico detentore di platform che decide di farlo – gli aumenti di prezzo sono entrati in vigore immediatamente – citando “tassi di inflazione globali elevati, nonché tendenze valutarie avverse, che hanno un impatto sui consumatori e creano pressione su molti settori”.

In una dichiarazione a Eurogamer, Nintendo ha detto che “non ha intenzione di aumentare il prezzo commerciale del suo hardware”. La dichiarazione cita poi una citazione del presidente Shuntaro Furukawa fatta a giugno quando ha affermato che “al momento non abbiamo in programma di modificare il prezzo del nostro hardware a causa dell’inflazione o dell’aumento dei costi di approvvigionamento in ciascun paese”.

Ciò fa seguito a una dichiarazione di Microsoft fatta ieri in cui si affermava che “il prezzo al dettaglio suggerito per Xbox Series S rimane da £ 249,99 e Xbox Series X da £ 449,99”.

Naturalmente, questo non vuol dire che la situazione non cambierà in futuro. La stessa Sony ha fornito una risposta “nessun commento” quando è stato chiesto un aumento del prezzo di PS5 il mese scorso. “Riguardo a un potenziale aumento dei prezzi per la PS5, in questo momento non c’è nulla di specifico che posso condividere con te sui prezzi”, ha detto Hiroki Totoki durante una telefonata sugli utili trimestrali.

Regioni come Regno Unito, Europa, Giappone, Cina e Canada hanno tutte visto aumentare il prezzo di un sistema PS5, ma gli Stati Uniti non sono stati soggetti all’aumento. Ciò è dovuto alle variazioni di valuta e alle esclusioni fiscali.