Categorie

PS5, PS4 finalmente diventano portatili con PlayStation Backbone One con licenza ufficiale

PS5, PS4 finalmente diventano portatili con PlayStation Backbone One con licenza ufficiale

Molti di voi nutriranno una predilezione per PS Vita e per il suo predecessore, la PSP, e, comprensibilmente, erano entrambi dei superbi sistemi portatili. Ma con la probabilità che Sony ne faccia un altro estremamente basso, questa potrebbe essere solo la prossima cosa migliore: una licenza ufficiale Spina dorsale unoche funziona in tandem con un iPhone e l’app PS Remote Play per consentirti di goderti la tua PS5 e PS4 ovunque tu sia.

Alcuni di voi avranno familiarità con questo prodotto, ma per quelli di voi che non lo sono, si tratta essenzialmente di uno chassis per il proprio smartphone che include i controlli tradizionali. In questo caso, il prodotto è stato approvato da PlayStation, quindi ottieni gli iconici pulsanti frontali della console e una combinazione di colori che si avvicina molto all’etica del design del DualSense.

“Gli eleganti colori, materiali e finiture sono tutti ispirati al design del controller wireless DualSense della console PS5, inclusi i pulsanti frontali trasparenti e un aspetto fluttuante visivamente distintivo”, sottolinea il comunicato stampa. Rileva inoltre che l’app PS Remote Play è stata recentemente aggiornata per consentirti persino di riattivare la tua console qualunque cosa tu sia.

Spina dorsale One PlayStation 3Spina dorsale One PlayStation 4Spina dorsale One PlayStation 5

Inoltre, Backbone ha la sua app che consiglia contenuti da una varietà di piattaforme diverse, tra cui Apple Arcade. Questo si integrerà con l’app PlayStation, incorporando “una riga dedicata con nuove versioni e aggiornamenti” direttamente da Sony. Da qui potrai anche scaricare e installare giochi in remoto, pronti per essere giocati nell’app PS Remote Play.

Ora ovviamente niente di tutto questo è un sostituto del gameplay nativo, poiché la tua esperienza di riproduzione remota dipenderà fortemente dalla tua connessione. Ma per quei romanzi visivi dal ritmo più lento, avere tutti i tradizionali input PlayStation disponibili rende questa una valida opzione di gioco portatile e, ovviamente, funzionerà anche con i giochi mobili che supportano i controller.

Un’altra cosa degna di nota è che il Backbone One non richiede una batteria o una ricarica: preleva una quantità “trascurabile” di energia direttamente dal tuo telefono, quindi è qualcosa che puoi facilmente buttare nella borsa senza doverti davvero pensare . Personalmente, riteniamo che questa sia un’idea piuttosto ingegnosa e amiamo l’estetica di questa edizione PlayStation con licenza ufficiale. Lo controllerai affatto?