Categorie

Reazione: gli editori stanno peggiorando durante i live streaming in stile Nintendo Direct

Reazione: gli editori stanno peggiorando durante i live streaming in stile Nintendo Direct

Gli editori devono comprendere meglio il loro pubblico prima di ospitare live streaming insipidi. Anche se esitiamo a criticare troppo le aziende – dopotutto, non ci sono dovute trasmissioni semi-regolari da Ubisoft, EA e altri – la realtà è che queste Nintendo Direct-I cali di marketing ispirati stanno peggiorando. Sembrerebbe che nessuna di queste organizzazioni capisca affatto i propri fan.

Prendi il Vetrina dei giochi Disney e Marvel dalla fine della scorsa settimana. Ciò ha promesso grandi aggiornamenti sui progetti imminenti del colosso multimediale, ed è stato sorprendente quanto l’azienda abbia attualmente in cantiere. Ma i fan si sono sintonizzati sperando di saperne di più sul progetto Captain America e Black Panther guidato dalla creatrice di Uncharted Amy Hennig; invece, se ne sono andati con più domande di quelle con cui sono entrati.

È significativo che un nuovo titolo di realtà aumentata in stile Pokémon Go di Niantic abbia chiuso il briefing: questo senza dubbio si rivelerà un grande affare per i fat-cat Marvel, ma non è il tipo di rivelazione che i core gamer mettono da parte nel loro venerdì sera vorrà vedere. Altri annunci importanti, come una visual novel di Tron di Bithell Games, sono stati ignorati così rapidamente che non c’era nulla da ricavarne.

Editore Livestream Reazione 2

Alcuni, comprensibilmente, si erano sintonizzati sulla vetrina Marvel aspettandosi aggiornamenti su Marvel’s Spider-Man 2 e Marvel’s Wolverine. Non è un’ipotesi irragionevole, in definitiva, ma è sempre sembrata improbabile con la pubblicazione di quei giochi da parte di Sony. Detto questo, se è lì che ci sono le aspettative, allora è responsabilità dell’editore riempire il tempo con progetti di simile interesse e valore, altrimenti che senso ha trasmettere per cominciare?

Ad essere onesti, comprendiamo appieno perché le aziende stanno lottando per trovare il giusto equilibrio: i giochi in mostra devono essere eccitanti e devono esserci informazioni sufficienti per stuzzicare l’appetito, senza indugiare e indugiare troppo a lungo. Non è facile! Tuttavia, l’editore francese Ubisoft ha commesso molti di questi peccati capitali durante il suo live streaming: ha dedicato diversi minuti al prossimo simulatore di pirati Skull & Bones, senza in realtà aggiungere nulla di nuovo alla conversazione.

Ubisoft Forward era una stranezza nel complesso: pesava poco meno di 90 minuti – anche con un robusto pre-show – questo è stato un live streaming mastodontico, con grandi porzioni del tempo di esecuzione che sembravano riempitivi prima che l’azienda arrivasse alle informazioni di Assassin’s Creed che tutti avevano sintonizzato per. Anche allora, c’era un sacco di aria calda da parte di artisti del calibro di Danny Wallace: non ci sentivamo esattamente come se fossimo venuti fuori con una comprensione più profonda di cosa aspettarci dal prossimo Assassin’s Creed Mirage, per non parlare dei nomi in codice Red e Hexe .

Reazione del livestream dell'editore 3

E se consideri che i fan avranno assistito a diversi minuti di giochi per dispositivi mobili, inclusa un’enorme presentazione di Rainbow Six Mobile, devi chiederti a chi è rivolto il livestream? Sì, è potenzialmente una grande notizia per gli investitori Ubisoft che The Division arriverà sui telefoni e capiamo che l’editore deve attirare l’attenzione su tutto ciò su cui sta lavorando, ma questi spettacoli dal vivo lasciano l’amaro quando sembra che siano pieni di riempitivo .

C’è una soluzione molto semplice per i critici: basta non guardarli. Ma questo non risolve davvero il problema, vero? Alla fine, sembra che gli editori stiano lottando per capire il loro pubblico con i loro live streaming di marketing programmati. Mentre tradizionale E3 le conferenze stampa avevano i loro punti deboli, almeno avevi lo sfarzo, la cerimonia e i successivi meme su cui ripiegare. Non c’è niente di tutto questo qui: solo minuti e minuti di tempo di visualizzazione inutile dedicati a giochi a cui è improbabile che coloro che si sintonizzano possano mai giocare.

Sony deve ancora annunciare a Vetrina PlayStation – in effetti, il titolare della piattaforma raramente annuncia qualcosa in questi giorni. Ma ci aspettiamo che il produttore abbia una migliore comprensione del suo pubblico la prossima volta che parlerà. Anche Nintendo sembra avere una consapevolezza di ciò che vogliono i suoi fan più grandi e accesi. Ma i principali editori di terze parti, come Ubisoft e altri, non l’hanno ancora capito.

Semmai, questi cali di informazioni regolarmente programmati stanno peggiorando…

Cosa ne pensi dello stato dei live streaming degli editori di artisti del calibro di Ubisoft et al? Ti piacciono queste informazioni regolarmente programmate o il contenuto sta peggiorando? Cosa possono fare le aziende in modo diverso per migliorare queste presentazioni andando avanti? Suona nella sezione commenti qui sotto.