Categorie

Reazione: Sony ha colpito l’oro non una volta, ma due volte di seguito

Reazione: Sony ha colpito l'oro non una volta, ma due volte di seguito

Tanto per abbassare le nostre aspettative, eh? L’ultimo State of Play di Sony – trasmesso il 13 settembre, tanto per essere chiari – è stato un altro spettacolo quasi perfetto e pieno. La stessa Sony aveva inquadrato l’evento come una sorta di anticipazione del Tokyo Game Show 2022, che inizierà questa settimana. Ci erano stati promessi aggiornamenti su dieci titoli PS5, PS4 e PSVR2, ma quello che abbiamo ottenuto sembrava un affare molto più grande di una sorta di atto di apertura.

La trasmissione di 21 minuti è stata punteggiata da diversi momenti di forte impatto. Un trailer di rivelazione sbalorditivo per Tekken 8 è stato un ottimo modo per dare il via alle cose, forse un’indicazione immediata che Sony stava prendendo sul serio questo stato di avanzamento. Tekken 8 è arrivato da molto tempo e in realtà ha finito per essere un annuncio efficace per l’abilità tecnica della PS5. Ancora una volta, il combattente di Unreal Engine 5 sembra assolutamente fantastico e, a differenza di Street Fighter 6, salta completamente la PS4.

Stato di avanzamento di Ronin

Poi hai la sorpresa più grande dell’intero evento: Rise of the Ronin. Un’esclusiva per console PS5 che avrebbe potuto facilmente fungere da finale dello show, se non fosse stato per God of War Ragnarok, ma ne parleremo a breve. Per una trasmissione che è stata annunciata come qualcosa di relativamente silenzioso, la rivelazione di un gioco di ruolo open world AAA del Team Ninja è stata una dichiarazione infernale e ha contribuito a elevare la vetrina nel suo insieme.

E, naturalmente, la ciliegina sulla torta è stato il già citato God of War Ragnarok. Non eravamo sicuri che la Sony avrebbe inserito il suo rimanente blockbuster del 2022 in questo particolare evento, ma siamo contenti di averlo fatto. Con The Last of Us: Part I fuori mano, l’attenzione della compagnia sarà sul ritorno trionfante di Kratos, e questo è stato senza dubbio il nostro sguardo più completo sull’avventura norrena di prossima uscita. È sempre meglio finire con una nota alta!

Stato di gioco di Ishin

Quindi questo è il “tre grandi” di questo stato di avanzamento coperto, ma non sarebbe giusto ignorare il resto dell’offerta di Sony. Come accennato, questa è stata una presentazione estremamente ben ritmata e artisti del calibro di Like a Dragon: Ishin! (finalmente!), Synduality e Stellar Blade hanno davvero aiutato a far girare le cose con alcuni trailer scattanti basati sul gameplay. Esattamente il tipo di cose che vuoi da uno stato di avanzamento; niente teste che parlano all’infinito, niente immersioni profonde che oltrepassano il loro benvenuto e niente teaser in CG.

Merita una menzione anche PS Stars, un altro breve segmento che è stato ragionevolmente informativo, mentre i titoli PSVR2 Star Wars: Tales from the Galaxy’s Edge e Demeo ci hanno dato uno sguardo abbastanza allettante sul potenziale del visore. Anche Pacific Drive, la componente più indie dello show, è riuscita a catturare la nostra attenzione con il suo intrigante mix di meccanica di guida e sopravvivenza.

God of War Ragnarok State of Play

La cosa più impressionante di questo stato di avanzamento, però? È la seconda volta consecutiva che Sony ha superato le aspettative e ha offerto una vetrina davvero impressionante. Certo, potrebbe non aver avuto il peso complessivo dello State of Play di giugno – una presentazione che i lettori di PS5 Giochi Guida hanno votato come il miglior evento dell’estate – ma è rimasto fedele al formato frenetico e ci ha regalato alcuni giochi dall’aspetto fantastico, oltre a alcune importantissime sorprese.

In un momento in cui sembra che gli altri editori stiano peggiorando nel fare questo tipo di spettacoli, lo stato di avanzamento di settembre può essere visto solo come una grande vittoria per Sony e PlayStation.

Sei d’accordo con la nostra valutazione dello stato di avanzamento? Aggiungi la tua opinione al nostro sondaggio, se non l’hai già fatto, e poi di’ la tua nella sezione commenti qui sotto.