Categorie

Recensione: Chernobylite (PS5) – Questo sparatutto di sopravvivenza oscuro e opprimente irradia qualità

Recensione: Chernobylite (PS5) - Questo sparatutto di sopravvivenza oscuro e opprimente irradia qualità

  • Recensione di Chernobylite - Screenshot 2 di 10
  • Recensione di Chernobylite - Screenshot 3 di 10
  • Recensione di Chernobylite - Screenshot 4 di 10
  • Recensione di Chernobylite - Screenshot 5 di 10
  • Recensione di Chernobylite - Screenshot 6 di 10
  • Recensione di Chernobylite - Screenshot 7 di 10
  • Recensione di Chernobylite - Screenshot 8 di 10
  • Recensione di Chernobylite - Screenshot 9 di 10
  • Recensione di Chernobylite - Screenshot 10 di 10

La sopravvivenza è già abbastanza difficile così com’è, ma farlo all’interno dei terreni fortemente irradiati della zona di esclusione di Chernobyl? Questo è un bollitore di pesce completamente diverso e non hai nemmeno un bollitore a Chernobylite. O, in effetti, qualsiasi pesce. E sei anche in grado di aprire wormhole e viaggiare nel tempo per cambiare il passato e annullare le decisioni che hai preso, il che aiuta con l’intera faccenda del “sopravvivere”.

E il gioco principale? È piuttosto spettacolare da guardare, in una sorta di “resti desolati dell’impero sovietico caduto”. La grafica è piuttosto stupenda e il tutto scorre liscio come il burro; non abbiamo mai notato problemi di prestazioni o cali di frame nelle nostre ore all’interno della Zona di esclusione: la lamentela solitamente onnipresente e leggermente offensiva di “Eurojank” è molto sovvertita.

Costruire la tua base, reclutare nuovi compagni per la tua causa e inviarli in spedizioni per ottenere più risorse è tutta roba buona. Il combattimento, purtroppo, è piuttosto scarso: le armi sono leggere e inefficaci, imprecise. C’è solo troppo gioco e i nemici possono usare questo tempo per alzarsi nella tua griglia.

Per fortuna, doveva essere giocato come un gioco stealth, ma è difficile: i nemici hanno linee di vista lunghe e più realistiche. Questo rende qualsiasi esecuzione che riesci a ottenere ancora più soddisfacente.

C’è un’enorme quantità di like qui. È tutto molto ben progettato ei sistemi centrali sono tutti flessibili e funzionali. E la sua storia è rafforzata da un fantastico doppiaggio in inglese. Lo scavenging è relativamente semplice, ma occasionalmente può sembrare un piccolo tagliabiscotti nel suo stile “scansiona l’area, vero fungo, vai a prendere il fungo”.

Nonostante questo errore occasionale, Chernobylite riesce a distinguersi con una serie di meccaniche avvincenti, elementi horror e un po’ di abile narrazione. Non ignorare questo.

  • Meccanica avvincente e originale
  • Storia interessante e ben recitata
  • Brillante ricreazione nella Zona di esclusione
  • Ottima grafica e prestazioni
  • La sparatoria è insoddisfacente
  • La raccolta di risorse può sembrare meccanica

Ottimo 8/10

Politica di punteggio
Copia di recensione fornita da All In! Giochi