Categorie

Recensione: Cuphead: The Delicious Last Course (PS4) – Un’altra deliziosa porzione di azione hard-as-nails

Recensione: Cuphead: The Delicious Last Course (PS4) - Un'altra deliziosa porzione di azione hard-as-nails

Sono passati quasi cinque anni interi da quando Cuphead è finalmente esploso sulla scena dopo anni di inferno di sviluppo e ritardi. Cuphead ha preso d’assalto il mondo dei giochi, seguito da ondate di merchandising, cameo in giochi come Super Smash Bros, una serie Netflix e persino un pasto per bambini da Arby’s. Ora eccoci al lancio della sua espansione DLC The Delicious Last Course dopo il suo stesso periodo di ritardi. Per fortuna, questa non è una presa di denaro DLC a metà; il team di Studio MDHR ha messo ogni grammo di amore e cura nel Delicious Last Course come gioco principale, e si vede.

The Delicious Last Course ha Cuphead e Mugman avvisati da un misterioso barcaiolo che il Calice Leggendario ha un messaggio urgente per loro. Gettando al vento la cautela, i nostri amati eroi ascoltano il suo richiamo e salpano verso la nuovissima Inkwell Isle IV. Quando arrivano, vengono accolti dal Calice leggendario che mostra un biscotto magico che può riportarla in vita nei panni di Ms Chalice, con il trucco che è un revival a tempo limitato e richiede un’altra anima vivente per riportarla indietro. Presenta quindi i ragazzi al “più grande chef di tutti i tempi”, il Jolly Chef Saltbaker, che la informa che mentre il biscotto funziona solo per un breve periodo, ha una ricetta per l’Astral Wondertart, una torta che garantisce al proprietario il controllo di il Piano Astrale, consentendo a Ms Chalice di essere riportata in vita in modo permanente. Quindi manda la squadra della tazza a trovare i cinque ingredienti necessari per fare la torta, ognuno in possesso dei capi dell’isola.

Cuphead: The Delicious Last Course Review - Screenshot 2 di 4

Come il gioco completo, la star dello spettacolo in Delicious Last Course è l’animazione in stile tubo di gomma degli anni ’30 del gioco. Era stupendo nel gioco principale e non ha vacillato affatto nel DLC. Ogni combattimento con i boss ha un’animazione vibrante e intricata, probabilmente migliore rispetto ai boss del gioco principale. Sebbene lo stile rimanga intatto, il DLC prende spunto dall’animazione della fine degli anni ’30 e dell’inizio degli anni ’40, il che fa risaltare molto i design qui. Siamo rimasti sbalorditi la prima volta che abbiamo posato gli occhi sul Formichiere nel combattimento Bootlegger Boogie. Il DLC sperimenta anche l’animazione 3D in segmenti come il castello del Re dei Giochi e il boss segreto del DLC.

Delicious Last Course è ricco di sei combattimenti contro i boss principali, ognuno dei quali è esagerato e dettagliato come qualsiasi altro del gioco base. Mentre puoi affrontare l’espansione dopo aver battuto il Mausoleo della prima isola, ti consigliamo vivamente di completare prima il gioco base poiché il DLC racchiude alcuni dei boss più difficili dell’intero gioco. Quasi tutti i sette combattimenti contro i boss sono incredibilmente travolgenti fin dall’inizio, con cose che ti arrivano da tutti i lati dello schermo, lasciando molto di cui tenere traccia. Ad esempio, la prima fase di Gnome Way Out richiede di tenere traccia dei minuscoli gnomi a terra, dei proiettili che sparano, del pilastro che lo gnomo azzurro sta per martellare e dei proiettili di Glumstone the Giant. Una volta che hai preso confidenza con le cose, i combattimenti sono più soddisfacenti che mai, senza che nulla di tutto ciò sia intrinsecamente ingiusto (tranne le monete in High Noon Hoopla, che si confondono un po’ troppo con lo sfondo considerando quanto sono piccole).

Cuphead: The Delicious Last Course Review - Screenshot 3 di 4

L’espansione elimina anche le fasi run-‘n’-gun, ma offre alcuni combattimenti bonus al di fuori dei sei piani richiesti. I principali sono il torneo Kings Leap, che è una serie di cinque brevi combattimenti contro i boss in cui le tue armi e i tuoi incantesimi sono inutilizzabili che richiedono di fare affidamento esclusivamente sulla tua abilità di parare e platform. Queste sfide sono il tuo mezzo per ottenere monete nell’espansione per permetterti le nuove armi e ciondoli e offrire una bella esperienza supplementare al gioco principale. C’è anche un boss segreto per coloro che risolvono il mistero della reliquia rotta; tuttavia, sebbene sia un piacere visivo, è sicuramente il combattimento più deludente del DLC.

Il nuovo personaggio giocabile, la signora Chalice, è probabilmente il più grande cambiamento di gioco nel DLC; è selezionabile tramite lo slot charm non appena avvii il DLC e prende di mira le più grandi critiche del gioco base offrendo un metodo di gioco più semplice grazie alle sue abilità uniche. La signora Chalice ha un punto ferita in più, può fare un doppio salto; la sua parata viene eseguita tramite il suo scatto e ha un tiro di schivata che è invincibile. Sebbene la signora Chalice renda le cose un po’ più facili – il suo doppio salto e il punto ferita extra in alcuni punti le hanno salvato la vita – non banalizza affatto il gioco. La sua selezione tramite lo slot Fascino ti impedisce l’uso di altri ciondoli come l’incredibilmente utile scatto della bomba fumogena. Il suo set di mosse ha anche i suoi difetti come un base jump più breve e il tiro di invincibilità può essere utilizzato solo a terra. Per quelli di voi che stanno entrando nel gioco per la prima volta, o sono stati disattivati ​​dalla difficoltà, Ms Chalice è fortunatamente utilizzabile anche nel gioco principale, una volta sbloccata.

Cuphead: The Delicious Last Course Review - Screenshot 4 di 4

Kristofer Maddigan ritorna ancora una volta come compositore e porta con sé una nuova selezione di brani jazz per amplificare davvero l’esperienza. Brani come High Noon Hoopla e Bootlegger Boogie sono tra i migliori brani del gioco. La musica non è esente dalla sperimentazione del DLC, giocando con altri generi e persino con la voce in alcune tracce.

Conclusione

Cuphead: The Delicious Last Course è più Cuphead, nel bene e nel male. Coloro che sono scoraggiati dalla difficoltà dell’originale potrebbero trovare l’esperienza più facile da digerire grazie all’eccellente inclusione di Ms Chalice. Ma il gioco ha ancora lo stesso tipo di gameplay punitivo a cui siamo abituati dall’originale. L’espansione aggiunge alcuni dei boss più fantasiosi che Studio MDHR abbia mai inventato, supportati da quella fantastica animazione e musica che non ha mai avuto un aspetto o un suono migliori.

  • Azione più dura come un chiodo
  • La signora Chalice è un punto di svolta
  • Bella animazione
  • Più incredibile musica dei Cuphead
  • Storia sorprendentemente divertente
  • Principalmente per i fan dell’originale
  • I combattimenti possono essere visivamente travolgenti
  • Il capo segreto è deludente

Ottimo 8/10

Politica di punteggio
Copia di revisione fornita da StudioMDHR