Categorie

Recensione: Eiyuden Chronicle: Rising (PS5) – L’affascinante gioco di ruolo d’azione lotta per salire al di sopra

Recensione: Eiyuden Chronicle: Rising (PS5) - L'affascinante gioco di ruolo d'azione lotta per salire al di sopra

  • Eiyuden Chronicle: Rising Review - Screenshot 2 di 6
  • Eiyuden Chronicle: Rising Review - Screenshot 3 di 6
  • Eiyuden Chronicle: Rising Review - Screenshot 4 di 6
  • Eiyuden Chronicle: Rising Review - Screenshot 5 di 6
  • Eiyuden Chronicle: Rising Review - Screenshot 6 di 6

Eiyuden Chronicle: Rising funge da prologo al crowdfunding Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes, che punta a un’uscita nel 2023 su PS5 e PS4. È un gioco di ruolo d’azione a scorrimento laterale con un’enfasi sul combattimento per cambiare personaggio, ma si diletta anche nell’esplorazione in stile Metroidvania e persino nella costruzione di città. Un mix interessante a prima vista, ma ci vogliono ore prima che i sistemi di Rising facciano davvero clic e il gioco non è così lungo per cominciare.

Tuttavia, è abbastanza facile innamorarsi del fascino di Rising all’inizio. Il gioco vanta una bella direzione artistica e l’intera avventura ha un’atmosfera JRPG accogliente e vecchia scuola, nonostante i suoi fondamenti a scorrimento laterale. Il suo cast principale di personaggi è anche decente, con personalità divertenti e divertenti appoggiate a un’ambientazione fantasy stravagante. La storia non è così interessante – antiche rovine e antichi segreti – ma per la maggior parte è piacevolmente semplice e c’è sicuramente del potenziale nella costruzione del mondo.

La struttura del gioco è dove Rising inciampa. È assolutamente pieno di missioni secondarie noiosamente noiose, che aiutano a completare un’escursione altrimenti breve. C’è una sorta di appello rilassato a questi obiettivi – generalmente puoi macinarli senza pensarci troppo – ma l’enorme quantità di missioni di recupero di base significa che la tua pazienza sarà probabilmente messa alla prova.

Il problema è che le missioni secondarie offrono ricompense importanti, come potenziamenti del personaggio e miglioramenti alle strutture della città. Se vuoi arrivare alle cose buone, devi abbracciare la noia, e questo è particolarmente vero per le meccaniche di combattimento del titolo.

A un livello base, il combattimento di Rising va bene. I controlli sono abbastanza fluidi e il cambio di personaggio funziona bene mentre accumuli combo pesanti. Ma tutto diventa molto più coinvolgente man mano che accedi ad abilità e attacchi aggiuntivi, le cose buone di cui sopra che sono bloccate dietro la routine. Ora, non stiamo dicendo che dovresti avere tutto sbloccato dall’inizio, ma i combattimenti possono sembrare inutilmente stentati finché non riesci a farci acquisire abilità specifiche.

Se riesci a sopportare le sue missioni deludenti, Eiyuden Chronicle: Rising è un gioco di ruolo d’azione abbastanza solido. Alcuni elementi visivi graziosi e un’atmosfera JRPG accogliente fanno molto per mascherare i suoi difetti.

  • Direzione artistica attraente
  • Il combattimento è buono, alla fine
  • Vibrazioni affascinanti della vecchia scuola
  • Canguro con un occhio solo con uno spadone
  • Design noioso della ricerca
  • L’edificio della città è ingannevolmente semplice
  • Alcune animazioni distrattamente rigide

Non male 6/10

Politica di punteggio
Copia di revisione fornita da 505 Games