Categorie

Recensione: FIFA 22 (PS5) – Football Sim fa progressi significativi in ​​campo

Recensione: FIFA 22 (PS5) - Football Sim fa progressi significativi in ​​campo

Ripubblicato mercoledì 27 aprile 2022: Riportiamo questa recensione dagli archivi dopo l’annuncio della formazione PlayStation Plus di maggio. Segue il testo originale.

Il più grande complimento che puoi fare a FIFA 22 è che per una volta sembra un vero calcio. Il simulatore di calcio di EA Sports ha ancora la sua giusta dose di stranezze, ma al momento del lancio lo sviluppatore ha svolto un lavoro eccezionale nel migliorare la fisica della palla e il posizionamento del giocatore per creare un’esperienza molto più autentica. Aggiungi tutte le nuove animazioni, abilitate dalla tecnologia HyperMotion, così come la riscrittura completa del modo in cui operano i portieri e finirai con una boccata d’aria fresca per questa leggendaria serie calcistica.

Piuttosto che favorire mosse di abilità e dribbling, ora dovrai lavorare sulla palla se intendi aprire le difese. Il cross è una tattica offensiva molto più praticabile grazie alle modifiche che sono state apportate ai palloni aerei, mentre i tagli larghi in stile Paul Scholes ti consentono di cambiare efficacemente il gioco, il che significa che puoi usare l’intera larghezza del campo per tirare fuori i difensori di posizione. Le linee posteriori sono compatte e – osiamo dirlo – intelligenti, lavorano come un’unità per mantenere la loro forma.

Recensione di FIFA 22 - Screenshot 2 di 6

Tutto ciò significa che gli obiettivi, almeno a difficoltà più alte, sono più difficili da raggiungere, risultando in incontri molto più tesi. Segnare un solo gol contro il Manchester City sembra significare qualcosa, perché ti dà un vantaggio su cui restare, soprattutto se giochi come una squadra più debole in Premier League. Allo stesso modo, può essere difficile abbattere le difese ostinate in un blocco basso come Burnley, ma ciò rende ancora più soddisfacente quando la palla colpisce la parte posteriore della rete.

In effetti, ci sono dozzine di cose sottili che EA Sports ha aggiunto per rendere l’atto di segnare più gratificante: la fisica della rete è stata rifatta per rendere il rigonfiamento della rete più realistico quando si fulmina un colpo oltre il portiere, e l’editore ha persino rielaborato il feedback tattile DualSense per darti una sensazione più tattile nelle tue mani. Ci sono anche un sacco di nuove sequenze di festeggiamenti, che si attivano quando si segna un vincitore all’ultimo posto nei tempi di recupero.

È ancora un videogioco, quindi si verificano ancora problemi di rilevamento delle collisioni e problemi generali di animazione come la deformazione, ma molte delle animazioni aggiunte tramite la tecnologia HyperMotion fortemente pubblicizzata aiutano a costruire sull’immersione. Abbiamo anche molto tempo per le nuove animazioni di corsa sulla palla, che utilizzano l’apprendimento automatico per aiutare a regolare i passi dei giocatori contestualmente in tempo reale. È una cosa minore, ma aumenta la reattività quando i giocatori si avvicinano correttamente alla palla.

Recensione di FIFA 22 - Screenshot 3 di 6

Naturalmente, ci sono sempre preoccupazioni che le patch possano alla fine sconvolgere l’equilibrio o che potrebbero essere scoperti exploit. Giocando online, abbiamo fatto più curve di quanto sembri realistico e il potenziamento dei tiri a tempo potrebbe comportare troppi bigodini inarrestabili nell’angolo superiore, ma dovremo solo fidarci di EA Sports per guardare il dati e lì apportare le modifiche necessarie. Anche con questi piccoli problemi, il gameplay è comunque un significativo passo avanti rispetto a FIFA 21.

Anche i portieri, con una nuova gamma di animazioni e sistemi riscritti, agiscono in modo molto più sensato. Sono meno suscettibili di essere battuti sul primo palo e sembrano reagire in modo molto più intelligente alle palle perse lanciate verso il bordo dell’area. Ci sarà sempre un dibattito sullo scripting, ma in generale abbiamo riscontrato che l’equilibrio è per lo più buono: veniamo puniti quando commettiamo errori e non quando il gioco decide che è ora di perdere.

Ovviamente, tutte queste modifiche al gameplay sono fantastiche, ma FIFA 22 sarebbe una vendita difficile senza miglioramenti al di fuori di essi. Fortunatamente, l’ammiraglia per giocatore singolo che offre la modalità Carriera è stata rinnovata, soprattutto se stai cercando di creare il tuo club o entrare in una squadra come professionista. Mentre i dadi e i bulloni rimangono identici – tutti i menu sono stati riproposti rispetto all’anno scorso – la possibilità di fondare la propria squadra e costruire le aspettative per essa è divertente.

Recensione di FIFA 22 - Screenshot 4 di 6

Attualmente siamo a capo di una piccola squadra che abbiamo fondato nelle West Midlands, che sta cercando di evitare la retrocessione dalla Premier League. Con un budget di trasferimento minuscolo, siamo stati costretti a promuovere i bambini della nostra accademia e sperare per il meglio. Puoi impostare il profilo dei giocatori nella tua rosa di partenza e persino progettare il tuo stadio. Avere così tanto controllo sulla tua squadra ti aiuta a sviluppare un attaccamento ad essa, che ti fa sentire ogni alto e basso sul campo.

Tuttavia, c’è ancora molto di più che EA Sports potrebbe fare per aggiungere profondità. Nella vita reale, ad esempio, il Manchester United ha recentemente assunto un allenatore di calci piazzati, ma in FIFA 22 hai a malapena il controllo sul tuo staff. Quando gareggia, serie sportive come NBA 2K22 ti permettono di scavare così a fondo nella vita quotidiana giorno della tua squadra che puoi persino assumere psicologi dello sport e specialisti del sonno per aiutare a migliorare le prestazioni del tuo personale di gioco, ci sono chiaramente dei carichi che potrebbero essere incorporati qui.

L’attenzione quest’anno sembra essere sulla carriera del giocatore, che è notevolmente migliorata. La semplice aggiunta di sostituzioni significa che ora puoi entrare nelle squadre o essere messo in panchina se non stai eseguendo gli standard che il tuo allenatore si aspetta. Otterrai obiettivi dinamici per ogni partita e dovrai impressionare ogni volta che scendi in campo se vuoi progredire e farti strada nella formazione titolare. È un enorme miglioramento rispetto all’offerta barebone degli anni precedenti.

Recensione FIFA 22 - Screenshot 5 di 6

Al di fuori della modalità Carriera, anche lo spin-off del calcio di strada Volta Football è stato rinnovato per adottare un’esperienza di gioco più in stile arcade. Il multiplayer drop-in non è solo incoraggiato, è imposto al limite e le nuove meccaniche di punteggio ti premiano per aver giocato con stile al fine di moltiplicare il numero di goal segnati. Ci sono un sacco di nuovi minigiochi a tema calcistico a cui puoi giocare, tutti collegati a un sistema di ricompense che ti consente di sbloccare cosmetici per il tuo avatar.

Anche se c’è indubbiamente divertimento qui, sembra che EA Sports stia semplicemente grattando la superficie. Certo, la modalità Il mio giocatore in NBA 2K22 ha la sua buona dose di problemi, il modo in cui 2K Sports unifica il basket di strada con il basket professionistico e ti offre una vasta gamma di attività da svolgere sia offline che online è senza precedenti, ed è qualcosa che possiamo vedere EA Sports in vantaggio verso la fine, ma c’è ancora molta strada da fare.

Ciò è probabilmente dovuto al fatto che FIFA Ultimate Team è la modalità principale in questi giorni, e lo è ancora in FIFA 22. Sorprendentemente, probabilmente ha visto il minor numero di modifiche in generale, con alcune modifiche minori all’interfaccia utente che sono le più notevoli. Il modo in cui funziona Division Rivals è stato massicciamente riavviato, il che significa che non rimbalzerai più tra le divisioni mentre vinci e perdi partite, ma raggiungerai invece i checkpoint per aiutarti a mantenerti al livello appropriato.

Recensione di FIFA 22 - Screenshot 6 di 6

Non siamo ancora sicuri di come ci sentiamo riguardo a questo cambiamento – francamente, finora siamo stati malmenati dalla maggior parte degli avversari – quindi siamo curiosi di vedere come andranno gli eventi di equilibrio. Anche la Weekend League è stata modificata, con un turno preliminare di qualificazione che si svolgerà tutta la settimana prima che le finali di FUT Champions si svolgano nel fine settimana. Poiché non ci siamo ancora qualificati, non possiamo commentare come andrà a finire, ma l’ambizione è quella di dare ai giocatori più flessibilità, cosa che apprezziamo.

Ovviamente, le microtransazioni continuano a regnare sovrane, poiché sei completamente alla mercé delle meccaniche gacha di EA Sports su quali giocatori ottieni effettivamente. Metti una carta Cristiano Ronaldo in un pacchetto e rivenderla sul mercato potrebbe benissimo prepararti per il resto dell’anno, ma le possibilità di farlo sono basse. Apprezziamo che sia la rarità che alla fine determina il valore, ma la modalità sembra così avara rispetto a giochi come MLB The Show 21, dove puoi costruire una grande squadra a costo zero.

Tuttavia, c’è così tanto da fare in FIFA 22 che è difficile lamentarsi troppo, in verità. Pro Clubs ha più opzioni di personalizzazione della squadra rispetto agli anni passati, mentre Online Seasons ritorna, offrendo un’esperienza online con squadre reali. La colonna sonora è più ampia e varia che mai, con alcune inclusioni davvero forti, e assolutamente tutto è supportato dagli eccellenti miglioramenti del gameplay descritti sopra. Non abbiamo nemmeno menzionato la presentazione, che è eccellente su tutta la linea, al di fuori del triste commento che è in qualche modo peggiore di quanto non sia mai stato.

Conclusione

FIFA 22 sembra un vero calcio, ed è meglio per questo. Miglioramenti impressionanti al posizionamento del giocatore, alla fisica della palla e alle animazioni creano una simulazione estremamente soddisfacente che è alla base di ciascuna delle modalità di punta del franchise. La modalità Carriera non reinventa la ruota, ma la possibilità di creare un club è divertente e le modifiche alle carriere dei giocatori sono in ritardo. Le microtransazioni regnano ancora sovrane in Ultimate Team e avrai già le tue opinioni personali su questo, ma c’è così tanto da fare nella versione di quest’anno che potresti facilmente investire centinaia di ore senza vedere una singola loot box.

  • Il gameplay è molto più realistico
  • La fisica della palla è notevolmente migliorata
  • HyperMotion aggiunge autenticità
  • Belle aggiunte alla modalità Carriera
  • Presentazione eccezionale
  • Il posizionamento dell’IA è molto migliore
  • Colonna sonora abbastanza buona
  • Il commento è peggio che mai
  • FUT si basa sulle microtransazioni
  • Volta Football potrebbe essere di più
  • Alcuni strani bug di collisione

Ottimo 8/10

Politica di punteggio
Copia di revisione fornita da EA Sports