Categorie

Recensione: Hot Shots Tennis (PS2): ossa nude e migliorato dal suo successore PSP

Recensione: Hot Shots Tennis (PS2): ossa nude e migliorato dal suo successore PSP

Dopo aver preso il controllo del franchise di Hot Shot Golf da Camelot nel 1999, lo sviluppatore Clap Hanz ha proceduto alla creazione di cinque diverse puntate della serie: sei, infatti, se si include l’esclusiva giapponese Hot Shots Golf Online, che è stata utilizzata come mezzo per aiuta a flogare l’adattatore di rete della PS2 a livello nazionale.

Così, nel 2006, ha rivolto la sua attenzione a uno sport alternativo: il tennis. Hot Shots Tennis, o Everybody’s Tennis in Europe, conserva la stessa spensierata azione arcade con cui i fan dei giochi di golf avranno familiarità, ma ti vede partecipare a partite di singolo e doppio su campi colorati in tutto il mondo. È una versione veloce e frenetica dello sport basato sulla racchetta, ma un pacchetto leggero che è stato successivamente migliorato dal suo successore PSP, Hot Shots Tennis Portable.

Il gameplay è estremamente semplicistico e diviso tra tre pulsanti di tiro principale: piatto, fetta e pallonetto. Invece di caricare i tuoi colpi come in altri giochi di tennis arcade, devi semplicemente cronometrare il tuo swing; il sistema di lepre e tartaruga di Hot Shots Golf ritorna e più ti avvicini al punto debole, più preciso sarà il tuo tiro.

Recensione di tennis di Hot Shots - Screenshot 2 di 3

C’è un po’ di profondità in più nel gameplay da scoprire: i drop shot possono essere eseguiti sincronizzando perfettamente una fetta appena sopra la rete e, naturalmente, puoi distruggere i ritorni ribelli dei tuoi avversari posizionando il tuo giocatore nel punto giusto. I controlli sono estremamente reattivi, come ti aspetteresti, con i giocatori che rispondono esattamente a ogni tuo input.

Come ti aspetteresti da Clap Hanz, i vari personaggi – un paio dei quali tornano da Hot Shots Golf – sono meravigliosamente animati e ricchi di personalità. Un ballerino di break dance di dieci anni corre intorno alla linea di fondo con le braccia spalancate e fa capriole mentre si avvicina per uno smash; uovo di Pasqua ricorrente Suzuki, nel frattempo, sembra in gran parte perplesso dal suo aspetto. È un bel divertimento.

Il problema, quindi, è che non c’è davvero abbastanza complessità nel gameplay per mantenerlo interessante per lunghe sessioni. Alle difficoltà inferiori, sfreccerai facilmente la palla oltre i tuoi avversari; in seguito, tutto diventa una battaglia di logoramento, con qualsiasi piccolo errore punito praticamente immediatamente. Le partite diventano meno sul giocare un buon tennis e più sul semplice essere in grado di reagire.

Recensione di Hot Shots Tennis - Screenshot 3 di 3

Anche il pacchetto è estremamente leggero. Anche se c’è molto da sbloccare, un totale di 14 personaggi e 11 campi da tennis, tutto ciò che devi fare è completare partite una tantum per ottenerli. Questo è stato ampiamente ampliato nel già citato Hot Shots Tennis Portable, che è stato effettivamente presentato come un gioco di ruolo rudimentale e alla fine è il gioco migliore.

C’è una modalità di allenamento, che è strutturata come una serie di minigiochi, e ovviamente puoi giocare con un massimo di altri tre amici in partite di doppio, ma al di fuori di un accurato monitoraggio delle statistiche, questo è praticamente tutto ciò che il pacchetto ha da offrire. Ci sono un sacco di dettagli investiti in ogni layout del campo, ma una volta che la novità iniziale svanisce, non c’è davvero molto da attirare la tua attenzione qui.

Conclusione

Come gioco sportivo arcade accessibile, Hot Shots Tennis è un vincitore. Tuttavia, il gioco è semplice e scarno, ed è stato infine superato dal suo successore superiore per PSP, Hot Shots Tennis Portable. Se entri con le giuste aspettative, non rimarrai deluso dalla tariffa offerta qui, ma per Clap Hanz, è un chiaro caso che il suo secondo servizio del tennis sia il vero asso.

  • Intrattenimento arcade spensierato
  • Animazione caratteristica
  • Corsi vivaci e dettagliati
  • Controlli reattivi e accessibili
  • Il gameplay di base perde lucentezza
  • Pacchetto ossa nude in generale
  • Il seguito per PSP è di gran lunga superiore

Non male 6/10

Politica di punteggio