Categorie

Recensione: Lake (PS5) – Mail Sim bloccato tra la prima e la seconda classe

Recensione: Lake (PS5) - Mail Sim bloccato tra la prima e la seconda classe

  • Recensione del lago - Screenshot 2 di 6
  • Recensione del lago - Screenshot 3 di 6
  • Recensione del lago - Screenshot 4 di 6
  • Recensione del lago - Screenshot 5 di 6
  • Recensione del lago - Screenshot 6 di 6

Death Stranding potrebbe non essere ancora considerato l’istigatore di un nuovo genere, ma i seri simulatori di mailing continuano. Lake, dello sviluppatore Gamious, è un tentativo molto più radicato di replicare il percorso di carriera. Ci sono le solite lettere e pacchi da consegnare e interagisci con veri umani invece che con ologrammi di Geoff Keighley. È un’esperienza davvero rilassante, ma il gioco fatica a fare molto di più con la sua premessa.

Questo perché il suo ciclo di gioco rilassato di consegnare la posta di giorno e incontrarsi con gli amici di notte è un po’ troppo limitato. Trascorrerai ore di lavoro guidando per Providence Oaks nei panni di Meredith Weiss, tracciando un percorso attraverso la città per semplificare le tue soste. Ti verrà fornito un elenco di case a cui consegnare buste e pacchi, e quindi potrai impiegare tutto il tempo che desideri per arrivarci. Alza la radio fino alle 11 e dimentica le tue preoccupazioni; è un ottimo titolo con cui rilassarsi.

Al di fuori del lavoro, puoi scegliere di incontrarti con gli amici, riaccendere vecchie fiamme o stringere nuove relazioni. Un sistema di dialogo molto semplice guida la storia, permettendoti di scegliere con chi interagisce Meredith. Da questi incontri possono formarsi missioni secondarie, che ti danno qualcos’altro a cui pensare mentre sei in servizio.

Le crepe iniziano a mostrare più giochi, tuttavia. Non c’è abbastanza carne sulle ossa perché l’esperienza rimanga coinvolgente per un playthrough completo, con il loop che inizia a logorarsi forse a un terzo del percorso. Non vengono introdotti abbastanza nuovi elementi, rendendo Lake troppo superficiale dall’inizio alla fine.

Un errore tecnico di troppo può quindi intralciare il tuo ritiro digitale. La balbuzie costante e il pop-in persistente delle texture infangano un po’ lo schermo, e glitch come se piovesse all’interno sono solo un po’ deludenti. Abbiamo quindi riscontrato un problema tecnico che ci ha costretto a ricaricare il nostro salvataggio in alcune occasioni.

Tuttavia, Lake è il perfetto detergente per pallet dopo un titolo più pesante. È rinfrescante non doversi preoccupare di una profezia sulla fine del mondo o di un dio fuori controllo deciso alla distruzione. Tuttavia, è anche quella natura semplicistica che lo trattiene da un francobollo di prima classe.

  • Rilassante per giocare a brevi raffiche
  • Personaggi piacevoli con cui interagire
  • Solo abbastanza rilassato, davvero
  • Il ciclo di gioco è troppo semplice
  • Alcuni bug e glitch discreti

Non male 6/10

Politica di punteggio
Copia di revisione fornita da Whitethorn Games