Categorie

Recensione: Oddworld: Abe’s Oddysee (PS1) – Oscuro, bizzarro e ricco di personalità

Recensione: Oddworld: Abe's Oddysee (PS1) - Oscuro, bizzarro e ricco di personalità

Ripubblicato domenica 25 giugno 2022: Stiamo riportando questa recensione dagli archivi dopo Oddworld: l’inclusione di Abe’s Oddysee in Tutti i giochi PS Plus. Segue il testo originale.

Pubblicato originariamente martedì 6 novembre 2018: Fedele al suo nome, Oddworld: Abe’s Oddysee è uno dei giochi più strani mai creati, con un aspetto unico, una grafica bizzarra e uno spirito piacevolmente oscuro. Ora conosciuto come il primo di un franchise, il classico originale ha entusiasmato i giocatori nel 1997 con una grafica impressionante e doppiaggio completo. Questo era un gioco che ricordava ai giocatori perché l’hardware basato su CD della PlayStation era superiore ai giochi a cartuccia offerti da Nintendo. Anche se non ha mai raggiunto lo status di nome familiare come Crash o Spyro, Abe ha il suo posto nella storia dei giochi e tutto è iniziato qui.

Abe’s Oddysee è un platform 2.5D che ti incarica di navigare nel pericoloso mondo sotterraneo alieno, manipolare e persuadere gli NPC e, in alcuni punti, farti strada furtivamente oltre i nemici addormentati. Abe può raggiungere questo obiettivo tramite una varietà di metodi, solitamente esclusivi per risolvere un enigma su ogni schermo. Ha la capacità di controllare mentalmente gli Sling, il nemico grugnito più comune, così come il carisma necessario per convincere i suoi compagni Mudokon ad aiutarlo dopo averli salvati. Come uno dei primi esempi di una perfetta ricompensa finale, collezionare tutti questi tipi lungo la strada ti premia con un filmato segreto in pieno movimento per i tuoi problemi. Raccogliere metà di loro dà diritto anche al buon finale.

Oddworld: Recensione di Abe's Oddysee - Screenshot 2 di 3

Dal punto di vista della trama, è strano, meraviglioso e altamente creativo. Oddworld Inhabitants ha iniettato passione e genuino sforzo nel creare un mondo che sembra così desolato e cupo che il suo inquinamento muschiato potrebbe quasi essere percepito attraverso lo schermo della TV. Con una tavolozza di verdi e marroni, sembra un mondo extraterrestre organico e vissuto ed è altamente realizzato sia nei filmati che nell’attenzione ai dettagli in ogni livello. Interpreti nei panni di Abe, un lavoratore Mudokon con una bocca grossa e una simpatica impertinenza che sfonda il quarto muro ogni volta che gli dai un comando che non capisce. Scoprendo che il tuo datore di lavoro aziendale si è rivolto al cannibalismo per la creazione del suo prodotto “New ‘n’ Tasty”, sei braccato dalla sicurezza di Sling e spinto direttamente all’azione platform. La voce fuori campo di Abe è ben fatta, con inflessioni opportunamente ultraterrene che riescono in modo impressionante a mantenerlo accattivante e comprensivo.

Anche l’utilizzo di uno stile 2.5D è una scelta intelligente. Laddove un Abe 3D nel 1997 sembrerebbe probabilmente brutto e pixelato, questo Abe sembra brutto per le giuste ragioni e il design dei livelli deliziosamente distopico sembra tanto migliore per non lottare per il rendering di ambienti 3D. Detto questo, i momenti in cui Abe viaggia in background a volte possono renderlo molto piccolo.

Sfortunatamente, tuttavia, gli elementi platform non sono invecchiati molto bene. Nonostante l’attenzione alla risoluzione di enigmi, ci sono momenti, come ci si aspetterebbe, in cui i salti devono essere sbarcati e le mine evitate. Con il ciclo di esecuzione di Abe che continua per alcuni passaggi dopo aver lasciato andare il d-pad, può essere frustrante non avere le risposte pulite e intuitive, ad esempio, di Crash Bandicoot, che possono portare ad alcune morti fastidiose e ingiuste.

Oddworld: Recensione di Abe's Oddysee - Screenshot 3 di 3

L’ultima cosa da notare è la quantità di segreti disponibili. La primissima schermata, ad esempio, ha un ingresso nascosto che ti porta in una posizione completamente nuova. Se vuoi raggiungere il Santo Graal del 100%, avrai bisogno di una procedura dettagliata o di molto tempo per esplorare.

Conclusione

Oddworld: Abe’s Oddysee è un classico e uno dei giochi più importanti dell’era PlayStation. Dalla sua ambientazione cupa e distopica al suo bizzarro senso dell’umorismo, trasuda personalità e fascino. Sebbene in superficie possa sembrare rivolto ai bambini, il suo tono, trama e difficoltà sorprendentemente scuri lo rendono più appropriato per un pubblico più anziano. Grazie alla scelta intelligente di utilizzare una prospettiva 2.5D, è invecchiato abbastanza bene graficamente. Anche se i controlli platform sono un po’ sciatti, la risoluzione dei puzzle è comunque molto divertente e l’atmosfera e il mondo sono stabiliti così bene che sarai troppo coinvolto nella sua strana storia per notarlo.

  • Grafica fantastica e d’atmosfera
  • Esperienza innovativa, unica
  • Enigmi gratificanti
  • Controlli platform sciatti

Ottimo 8/10

Politica di punteggio