Categorie

Recensione: Road 96 (PS5) – Political Trek ottiene il nostro voto

Recensione: Road 96 (PS5) - Political Trek ottiene il nostro voto

  • Recensione di Road 96 - Screenshot 2 di 6
  • Recensione di Road 96 - Screenshot 3 di 6
  • Recensione di Road 96 - Screenshot 4 di 6
  • Recensione di Road 96 - Screenshot 5 di 6
  • Recensione di Road 96 - Screenshot 6 di 6

Al culmine di un’intensa elezione presidenziale negli Stati Uniti, Road 96 parla sia di fuga che di scoperta. Gli scenari generati proceduralmente determinano il tuo obiettivo di lasciare il paese attraversando il suo confine settentrionale, ma i personaggi che incontri lungo la strada rendono quei viaggi fruttuosi. Mentre la ripetizione inizia a insinuarsi, Road 96 è un viaggio politico che vale la pena intraprendere.

Il set-up è questo: adolescenti su e giù per il paese stanno cercando di fuggire attraverso il confine settentrionale e ne giocherai tanti durante il gioco. Con un misuratore di vita da gestire e solo pochi dollari a tuo nome, devi fare l’autostop lì. Le persone che ti vengono a prendere sono coerenti in ogni corsa, ed è qui che il gioco racconta le sue storie più profonde. Incontrerai un poliziotto che lotta per mantenere una relazione con il figlio adottivo, due banditi che danno la caccia a un proposto assassino e poi quell’apparente assassino. Ci sono molti altri volti nella storia, ma tutti alimentano la battaglia politica al centro del titolo.

Le opzioni di dialogo sono la tua principale modalità di interazione, con altri minigiochi che creano divertenti distrazioni lungo il percorso. Attraverso l’astuzia, la conoscenza e alcuni vantaggi sbloccati attraverso la progressione, imparerai di più sui personaggi e migliorerai le tue possibilità di sopravvivere al viaggio fino al confine. Può sembrare semplice, ma Road 96 rimane coinvolgente per la maggior parte del tempo.

È nella metà posteriore dove noterai una o due scene ripetute e scenari ripetitivi. Non c’è molto gameplay, quindi ti identificherai rapidamente quando dovrai ripetere un’interazione. Si tratta di promuovere le sottotrame, però, e ne valgono la pena.

Una piccola quantità di texture pop-in a parte, uno stile visivo molto forte rende Road 96 un piacere da guardare. L’impressionante grafica del personaggio enuncia i lineamenti del viso, mentre gli ambienti e le viste sullo sfondo sono bellissimi. Con un’ottima colonna sonora da avviare, il gioco ha uno stile incredibilmente forte. Quando i personaggi che incontri lungo la strada sono altrettanto sorprendenti nelle loro conversazioni e nelle loro convinzioni politiche e sociali, Road 96 riesce a tessere più storie attraverso le vite di adolescenti che vogliono solo uscire dall’inferno.

  • Storia interessante
  • Grande cast di personaggi
  • Minigiochi divertenti
  • Stile artistico molto sorprendente
  • Colonna sonora davvero buona
  • Diventa un po’ ripetitivo
  • Alcune scene ripetute
  • Un po’ di texture pop-in

Buono 7/10

Politica di punteggio
Copia della recensione fornita da Ravenscourt