Categorie

Recensione: Teenage Mutant Ninja Turtles: The Cowabunga Collection (PS5) – Un pacchetto radicale con una galleria incredibile

Recensione: Teenage Mutant Ninja Turtles: The Cowabunga Collection (PS5) - Un pacchetto radicale con una galleria incredibile

Dopo il fantastico Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge pubblicato lo scorso giugno, Digital Eclipse, sviluppatore di compilation come Street Fighter 30th Anniversary Collection, ha collaborato con Konami per ripubblicare i suoi giochi TMNT basati sulla serie del 1987. Cowabunga Collection raccoglie 13 titoli da NES, SNES, Game Boy e Mega Drive in un unico pacchetto radicale.

I 13 titoli propagandati potrebbero essere un po’ esagerati. Tra i giochi inclusi, tre sono versioni di Combattenti del torneoaltri tre sono iterazioni di Turtles in Time e due sono edizioni del 1989 Adolescenti tartarughe ninja mutanti Gioco arcade. Non fraintenderci, queste versioni non sono identiche, tuttavia vale la pena notare che in realtà stai ricevendo solo otto giochi completamente originali.

Le star dello spettacolo sono gli amati picchiaduro arcade – Teenage Mutant Ninja Turtles e Turtles in Time – entrambi tenuti in grande considerazione dai fan fino ad oggi. TMNT 1989, se visto come un prodotto del suo tempo, è molto divertente. Tuttavia, a causa dei suoi set di mosse limitati per ciascuna delle tartarughe, può diventare ripetitivo rapidamente. È incluso anche il porting per NES del gioco: TMNT 2: The Arcade Game, che aggiunge due livelli extra e nuovi boss, ma come ci si potrebbe aspettare, non regge il confronto con l’originale arcade.

Teenage Mutant Ninja Turtles: The Cowabunga Collection Review - Screenshot 2 di 4

Turtles in Time è generalmente considerato il gold standard delle versioni TMNT e, per una buona ragione, ha preso ciò che ha fatto TMNT 1989 e l’ha potenziato in ogni modo. Questa volta le tartarughe hanno una vasta gamma di nuove tecniche, come mosse speciali dannose per la salute e uno scivolone. La trama del viaggio nel tempo di questo gioco consente al level design di essere molto più fantasioso rispetto al gioco precedente, sostituendo le strade di New York con personaggi del calibro dell’era preistorica e una battaglia su un treno del selvaggio west.

Incredibilmente, Turtles in Time è uno dei rari casi di quell’epoca in cui consideriamo l’edizione per console migliore dell’originale arcade. Oltre a musica migliore, livelli extra e boss, il port SNES non include vite illimitate come l’edizione Arcade, che ti fanno giocare in modo strategico o rischiare di perdere. È incluso anche TMNT: The Hyperstone Heist, un gioco Mega Drive fortemente basato su Turtles in Time: prende in prestito musica, interfaccia utente ed elementi della trama, mentre ricontestualizza alcune fasi per tenere conto della mancanza di viaggi nel tempo (come trasformare il pirata nave in un misterioso naufragio). È una voce solida, ma sembra carente rispetto alle altre due.

Tournament Fighters è il tentativo di Konami di catturare la mania di Street Fighter 2 con il sapore delle tartarughe. Ognuna delle tre versioni del gioco è radicalmente diversa l’una dall’altra, ognuna con ruoli diversi. SNES è di gran lunga il migliore dei tre: è un combattente a quattro pulsanti che sembra più in linea con SF2 con Mega Drive e NES che utilizzano entrambi due pulsanti. In teoria un combattente TMNT suona alla grande, ma il roster di ogni versione lascia molto a desiderare. Personaggi come Splinter, Bebop e Rocksteady sono totalmente assenti, con altri come Krang, April e Casey che fanno solo parte delle versioni inferiori di Mega Drive e NES.

Teenage Mutant Ninja Turtles: The Cowabunga Collection Review - Screenshot 3 di 4

A completare la collezione c’è TMNT per NES che è, per dirla educatamente, terribile. TMNT 3: The Manhattan Project, è un picchiaduro sequel del port per NES del gioco arcade, e sicuramente il migliore della trilogia per NES. Infine, c’è la trilogia per Game Boy di Fall of the Foot Clan, Back from the Sewers e Radical Rescue. I due precedenti sono a scorrimento laterale estremamente semplici, costituiti quasi interamente da combattimenti da sinistra a destra.

Per noi, la sorpresa più bella dell’intera collezione è TMNT 3: Radical Rescue, un gioco che, per il Game Boy, è incredibilmente impressionante. Piuttosto che continuare gli sforzi a scorrimento laterale del gioco precedente, TMNT 3 è un Metroidvania, un genere che Konami avrebbe successivamente rivoluzionato. Inizi il gioco nei panni di Michelangelo e parti per salvare le altre tartarughe. Ogni tartaruga ha un’abilità specifica: Mikey può far girare i suoi mandrini per librarsi, Donnie può arrampicarsi sui muri e così via, permettendoti di accedere a più mappe. Potrebbe non essere all’altezza dei grandi Metroidvania, ma è un gioco solido per il suo tempo e siamo entusiasti di tornare a giocare.

Allora, cosa c’è di nuovo nella collezione? A parte le cose che ti aspetti come filtri dello schermo e funzioni di riavvolgimento, ogni gioco viene fornito con il proprio set di “miglioramenti”, come la modalità Dio, i personaggi boss in Tournament Fighters e persino la rimozione del rallentamento e dello sfarfallio dello sprite in i giochi per NES. Ogni gioco include anche la propria guida strategica all’interno del gioco con suggerimenti video e altre riflessioni. Hai anche la possibilità di guardare un playthrough di ogni gioco con la possibilità di entrare in qualsiasi momento. Il gioco online è disponibile anche per TMNT 1989, Turtles in Time arcade, Hyperstone Heist e Tournament Fighters SNES. Sfortunatamente, non siamo stati in grado di trovare un gioco durante il periodo di recensione.

Teenage Mutant Ninja Turtles: The Cowabunga Collection Review - Screenshot 4 di 4

Cowabunga Collection ospita una delle più grandi modalità di galleria che abbiamo mai visto in una raccolta come questa. The Turtle Lair ha i soliti sospetti come concept art e colonne sonore. Ha anche schermate dei quattro spettacoli, fogli sprite, scansioni di scatole di ogni gioco sia negli Stati Uniti che in Giappone, copertine di fumetti e persino annunci di riviste per i giochi. Ha anche la sua funzione di ricerca, quindi se vuoi solo vedere le foto di Mikey (la migliore tartaruga) le compilerà da ogni singola categoria.

Conclusione

Teenage Mutant Ninja Turtles: The Cowabunga Collection è un ottimo pacchetto. Anche se non tutti i giochi sono vincitori – e molti di loro sono varianti di altri giochi nella raccolta – c’è ancora molto da amare qui. Porta due dei picchiaduro più amati della storia sulle piattaforme moderne e ospita alcune gemme nascoste come Radical Rescue. Tutto questo è stato rifinito con una serie di fantastici miglioramenti e la fantastica galleria Turtle Lair, che, per qualsiasi fan di TMNT, potrebbe valere il prezzo dell’ingresso da sola.

  • La galleria Turtle Lair è incredibile
  • Miglioramenti della buona qualità della vita
  • Turtles in Time è ancora un classico
  • Radical Rescue è una grande gemma nascosta
  • Molte varianti riempiono il pacchetto
  • TMNT per il NES

Ottimo 8/10

Politica di punteggio
Copia di revisione fornita da Konami