Categorie

Recensione: Unpacking (PS5) – Rendere divertenti le faccende domestiche

Recensione: Unpacking (PS5) - Rendere divertenti le faccende domestiche

  • Revisione del disimballaggio - Schermata 2 di 6
  • Revisione del disimballaggio - Schermata 3 di 6
  • Revisione del disimballaggio - Schermata 4 di 6
  • Revisione del disimballaggio - Screenshot 5 di 6
  • Revisione del disimballaggio - Schermata 6 di 6

Il titolo di Unpacking in modo meraviglioso e succinto ti informa su cosa aspettarti. Vivi la vita di una giovane donna per un certo numero di anni, vivendo nei suoi panni esclusivamente attraverso l’estrazione dei suoi beni terreni. Un anno potresti decorare la tua stanza del dormitorio del college, il prossimo tornare a casa per vivere con i tuoi genitori e poi una casa pittoresca mentre accogli un nuovo bambino. Vedere quali oggetti rimangono con te ad ogni passo e quali oggetti svaniscono per non essere mai più visti, rende l’esperienza di narrazione ambientale sorprendentemente solida. E soprattutto? Giocare a disfare le valigie è davvero rilassante.

A livello di superficie, il titolo è un puzzle game, ma ciò non rende il servizio a ciò di cui tratta veramente l’esperienza. Quando apri le scatole, ci sono punti molto vagamente definiti in cui devi posizionare determinati oggetti. Ad esempio, non puoi lasciare un tostapane in bagno, sebbene ci sia un’opzione di menu per disabilitare tali restrizioni, ma oltre a ciò, il gioco ti consente di inchinarti al desiderio del tuo cuore ossessivo-compulsivo.

Devi organizzare ogni libro o capo di abbigliamento per colore per battere il livello? No, ma è sicuramente soddisfacente farlo. Il gioco fornisce queste grandi stanze vuote e poi ti spinge fuori dal nido, permettendoti di popolarle nel modo che ritieni opportuno. La maggior parte degli otto livelli del gioco sono relativamente semplici, forniscono solo poche stanze per destreggiarsi, il che contribuisce a creare un’atmosfera rilassante. Gli oggetti nelle scatole raramente appartengono a stanze diverse da dove stai disimballando, facilitando ulteriormente la sfida. L’unico livello che sembra davvero complesso è quello finale, poiché ti viene data un’intera casa a più piani da popolare.

La musica contribuisce a creare questa atmosfera rilassante, con una stravagante colonna sonora chiptune/chitarra acustica che fluttua perfettamente attraverso lo sfondo dell’esperienza senza attirare l’attenzione. Il delizioso stile artistico pixelato lavora in sincronia con il suono, fornendo un regno luminoso e vibrante in cui abitare e perdersi.

Il gioco inchioda assolutamente tutto ciò che si prefigge di realizzare, ad eccezione forse dei controlli. Mentre il sistema del cursore funziona adeguatamente su un controller, il titolo è decisamente più adatto a mouse e tastiera. Inoltre, posizionare oggetti dietro altri oggetti o cercare di infilarli negli angoli sarà molto spesso poco collaborativo. Ma questi sono piccoli ostacoli sulla strada per godersi un gioco così unico e meraviglioso.

  • Metodo di narrazione unico
  • Direzione artistica affascinante e vibrante
  • Colonna sonora eccellente
  • Rilassante e immensamente soddisfacente
  • Più adatto a mouse e tastiera
  • Qualche posizionamento complicato

Ottimo 8/10

Politica di punteggio
Copia di revisione fornita da Humble Games