Categorie

Riot presenta una nuova causa per League of Legends: Wild Rift Clone

Riot presenta una nuova causa per League of Legends: Wild Rift Clone

Riot sostiene che Moonton si sia preso un “giro gratuito” da League of Legends.

Riot ha intentato una nuova causa presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto centrale della California contro lo sviluppatore Moonton Technology con sede a Shanghai. La società di giochi di proprietà di Tencent sostiene che Moonton abbia persistito in una “campagna deliberata e sostenuta per cavalcare liberamente i preziosissimi diritti di Riot nel videogioco mobile League of Legends: Wild Rift“.

League of Legends: Wild Rift è il recente progetto mobile di Riot che fornisce ai giocatori una versione più accessibile di League of Legends sui propri dispositivi mobili. Nel frattempo Leggende mobili: Bang Bang è una versione modificata di Leggende mobili. Riot lo sostiene Leggende mobili sta già violando League of Legends e il nuovo gioco di Moonton continua a fare uso di materiale illecito.

Riot ha incluso esempi di materiale illecito nella loro causa che riguarda principalmente i media promozionali. Riot sostiene che ci sono elementi di gioco diretti e di storia copiati Leggende mobili: Bang Bang ma non entra nei dettagli nel loro deposito iniziale.

L’imitazione di Moonton non si limita alla copia dei giochi di Riot, ma include anche la copia di materiale promozionale, trailer e persino contenuti di eSport. Ad esempio, il 25 aprile 2022, Moonton ha pubblicato un video di eSport “All Star 2022” sul suo canale YouTube ufficiale (https://www.youtube.com/watch?v=1LLqNO5M56g) che copia la musica originale da “Welcome to” di Riot Planet Urf” (https://www.youtube.com/watch?v=qYIiy03eGE0) quasi esattamente. Allo stesso modo, Moonton ha rilasciato trailer cinematografici e trailer di eroi che sembrano quasi identici a quelli rilasciati da Riot. E Moonton ha persino copiato i materiali di marketing di Riot, utilizzando caratteri, sfondi e colori simili e inviando prodotti promozionali molto simili agli utenti MLBB.

Giochi antisommossa

Questa non è la prima volta che Riot ha citato in giudizio Moonton Technology per violazione del copyright. Già nel 2017 un caso simile è stato archiviato e sommariamente archiviato. Funzionari statunitensi hanno affermato che un caso tra Riot e Moonton sarebbe “meglio ascoltato” in Cina rispetto ai tribunali statunitensi. Tuttavia, nonostante il precedente licenziamento, la nuova causa di Riot si svolge ancora una volta in un tribunale statunitense.

Fonte