Categorie

Sony “Non ha affatto finito” di far crescere PlayStation Studios tramite acquisizioni

Sony "Non ha affatto finito" di far crescere PlayStation Studios tramite acquisizioni

Rafforzando i commenti fatti in passato più volte, il boss di PlayStation Jim Ryan ha spiegato ancora una volta come Sony non abbia finito con le acquisizioni dello studio per espandere ulteriormente il suo portafoglio di prima parte. Durante la sezione di domande e risposte del recente briefing aziendale della società, Ryan ha dichiarato: “In termini di future fusioni e acquisizioni [mergers and acquisitions] attività, la risposta è che non abbiamo affatto finito con la nostra strategia di cercare di far crescere i PlayStation Studios in modo inorganico”.

Poi prosegue spiegando come sarà necessaria una crescita inorganica quando Sony passerà dalla sua strategia di sviluppo tradizionale a una con una “portata di mercato molto più ampia”. Ryan probabilmente fa riferimento agli sforzi di PlayStation per portare parte del suo catalogo arretrato su PC, il che significava che Nixxes è stato coinvolto l’anno scorso per dare una mano. Sony sta anche esplorando lo spazio dei telefoni cellulari e circa il 20% della sua produzione potrebbe essere destinata agli smartphone entro il 2025.

“Lo scopo di questi investimenti è aumentare la nostra forza principale presso i PlayStation Studios, ma anche acquisire esperienza in aree di sviluppo di giochi in cui storicamente non abbiamo avuto una presenza significativa”, ha anche affermato Ryan. Viene quindi fatto riferimento all’acquisizione di Bungie da parte di Sony, progettata per aiutare l’azienda a spostarsi più pesantemente nell’area dei servizi live, con oltre la metà dell’investimento complessivo di PlayStation potenzialmente destinato a titoli commercializzati come Game as a Service.

Ryan conclude: “E nella misura in cui potenziali obiettivi si adattano alla nostra strategia, nella misura in cui potenziali obiettivi ci consentono di accelerare il modo in cui siamo in grado di realizzare la nostra strategia, prenderemo sicuramente in considerazione ulteriori attività di fusione e acquisizione da aggiungere alla nostra portafoglio aziendale.”