Categorie

Square Enix condivide i piani per i giochi Blockchain e il nuovo marchio NFT

Square Enix condivide i piani per i giochi Blockchain e il nuovo marchio NFT

Final Fantasy XIV potrebbe essere l’eroe del più recente rapporto finanziario di Square Enix, ma la società ha gli occhi puntati sugli NFT. L’editore giapponese ha pubblicato i suoi risultati finanziari per l’anno fiscale terminato il 31 marzo 2022, registrando un aumento generalizzato delle vendite nette (¥365,2 miliardi), dell’utile operativo (¥59,2 miliardi) e dell’utile ordinario (¥70,7 miliardi). Il documento punta verso un “importante contributo” da Final Fantasy XIV Endwalker come motivo del suo successo.

Nonostante i videogiochi continuino a essere il pane quotidiano di Square Enix, la strategia aziendale a medio termine dettagliata nel rapporto sembra indicare che la società percorrerà nuove strade in futuro. Il segmento intitolato “Iniziative per promuovere il dominio Blockchain Entertainment” elenca punti elenco come “Emissione di token fungibili esclusivi e progettazione di strutture/community di guadagno” e “Creatività mondiale e incentrata sulla storia x lancio di un nuovo marchio NFT e IP”.

Il rapporto afferma: “Il nostro piano è quello di incorporare i contenuti di gioco nel nostro servizio e di sfruttare lo sviluppo e l’esperienza operativa che abbiamo accumulato nelle nostre attività esistenti per esplorare il potenziale delle strutture degli utili, dell’ampiezza del gioco e delle esperienze di proprietà NFT nel settore NFT .”

Questa informazione arriva sulla scia dell’annuncio di Square Enix che la società venderà tre dei suoi studi occidentali (Eidos Interactive, Crystal Dynamics e Square Enix Montreal) alla società di videogiochi svedese Embracer Group. La vendita comprende diversi IP chiave, tra cui Tomb Raider, Deus ex, Ladroe Eredità di Kain.

Anche se la società (si spera) rilascerà presto l’attesissimo Final Fantasy XVI, è lecito chiedersi quanto interesse abbia davvero Square Enix nel continuare a produrre il tipo di giochi che lo hanno reso così amato da generazioni di giocatori.

Fonte