Categorie

Teenage Mutant Ninja Turtles: La vendetta di Shredder diventa platino

Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder

Cowabunga caper vende un milione di copie.

Adolescenti tartarughe ninja mutanti

La nostalgia ha sicuramente un forte richiamo, come Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge è già diventato platino. Il gioco ha fatto numeri davvero impressionanti e ora è stato rivelato che il picchiaduro cooperativo ricco di azione ha venduto un milione di copie nella prima settimana dopo l’uscita.

Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge lanciato il 16 giugno, quindi è lecito aspettarsi che ormai quella cifra di un milione di vendite abbia probabilmente raggiunto le stelle. Il gioco stesso è stato anche recentemente votato come il miglior nuovo gioco a giugno dai giocatori PlayStation ed è chiaro che anche i giocatori su altre piattaforme adorano l’azione eroica di mangiare pizza. Un tweet pubblicato di recente dagli sviluppatori di Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge ha condiviso la cifra di vendite di successo e ha ringraziato i giocatori per il loro supporto.

Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge ha venduto in così tanti numeri nonostante sia stato rilasciato anche il primo giorno su Xbox Game Pass. Questo è piuttosto notevole per un gioco che replica un picchiaduro arcade a scorrimento laterale dell’era degli anni ’90, il che chiarisce che quando si tratta di cultura dei videogiochi, la nostalgia ha sicuramente un grande pugno.

L’editore del gioco Dotemu ha anche seguito gli impressionanti dati di vendita su Twitter, spiegando che “lavorare su TNMT è stata la sfida della vita” e ringraziando i fan per il loro “supporto eterno”.

È chiaro che c’è ancora un’enorme quantità di amore per il Adolescenti tartarughe ninja mutanti franchising. Con il successo di questo gioco finora, molti fan si chiedono se questo incoraggerà o meno gli sviluppatori a rilasciare alcuni DLC o contenuti di espansione per il gioco in futuro. Se la base di giocatori continua a crescere come è successo finora, sarebbe difficile vedere un motivo per cui ciò non accadrebbe. Ad ogni modo, la nostalgia degli anni ’90 è chiaramente viva e vegeta nella comunità dei giochi.

Fonte