Categorie

Tim Allen e Tom Hanks si occupano della “controversia” di Lightyear

Cosa ne pensano gli originali?

Anno luce

Se posso essere onesto con te, ci sono cose in questo mondo di cui dovremmo giustamente arrabbiarci, e poi ci sono cose in questo mondo di cui non puoi fare a meno di dire: “Questo è ciò per cui sei arrabbiato?” Purtroppo, recentemente rilasciato Anno luce il film si è verificato con il casting di Chris Evans come l’uomo originale e vero che era Buzz Lightyear.

Come forse ricorderete, il giocattolo di Buzz Lightyear tramite Toy Story è stato doppiato in modo leggendario da Tim Allen, così tanti sono rimasti confusi dal cambio di voce, anche dopo che è stata data la spiegazione, almeno dal punto di vista della trama. Ma la gente ne parla ancora e anche le celebrità continuano a essere interrogate.

Come con Tom Hanks, che interpretava Woody nei film di Toy Story, e aveva questo da dire:

“Sì, sì, lo so. Ecco il punto: voglio tornare a teatro con un gruppo di sconosciuti e andarmene con qualcosa in comune. Questo è quello che voglio fare e andare a vedere un film [Allen] – Non vedo l’ora.”

In effetti, e sì, anche Tim Allen ha pesato su questo, e stava bene con l’interruttore vocale di Lightyear:

“Letteralmente, la risposta breve è: ne sono rimasto fuori perché non ha nulla a che fare, come ho detto molto tempo fa, ne abbiamo parlato molti anni fa, è emerso in una delle sessioni. Ho detto che sarebbe stato un film divertente ed è stato, ne abbiamo parlato. Ma l’ottone che ha fatto i primi quattro film non è… Questa è una squadra completamente nuova che non aveva davvero nulla a che fare con i primi film e, come ho detto, pensavo fosse live-action. Quando hanno detto che stavano facendo un live-action, che avrebbe significato dei veri umani, non una cosa animata.

Ovviamente il film non era “live-action”, ma il punto è vero, era un film diverso con una squadra diversa dietro. Quindi vai a vedere il film e giudica tu stesso come si comporta Evans nei panni di Buzz, potresti semplicemente essere sorpreso.

Fonte: ComicBook.com