Categorie

Uh Oh! Square Enix chiede la rimozione della sceneggiatura di Tomb Raider trapelata da Patreon

Uh Oh!  Square Enix chiede la rimozione della sceneggiatura di Tomb Raider trapelata da Patreon

Una sceneggiatura trapelata dal prossimo gioco di Tomb Raider, presumibilmente chiamato Project Jawbreaker, è stata colpita con un DMCA dall’editore Square Enix. Il podcast PlayStation Sacred Symbols ha ottenuto un documento dal gioco, che viene utilizzato per aiutare a lanciare i personaggi. Il foglio, su cui è stato ampiamente riportato, ha introdotto una Lara Croft riavviata, ora sulla trentina. Avendo avuto esperienza come avventuriera solista, il documento continuava dicendo che ora cerca una squadra per superare una sfida troppo grande per affrontare da sola.

Per presentare le informazioni, l’ex giornalista IGN Colin Moriarty e i suoi co-conduttori hanno eseguito la sceneggiatura per i loro abbonati Patreon, ma Square Enix ha immediatamente contattato il sito nel tentativo di rimuoverlo. Vale la pena ricordare che lo sviluppatore Crystal Dynamics, che realizza i giochi di Tomb Raider, dovrebbe essere acquisito da Embracer Group, ma l’accordo deve ancora essere concluso. È possibile che Square Enix sia estremamente protettiva nei confronti della sua proprietà per garantire che la vendita vada a buon fine.

Moriarty e il suo team hanno deciso di rispettare il DMCA, ma come parte di un podcast separato che spiega la situazione, ha affermato che il podcast rientrava nei vincoli del fair use. “Stavo agendo nell’idea che questo fosse un uso corretto, questo è un interesse generale, questo è di enorme interesse generale, non sono entrato in Crystal Dynamics per rubarlo”, ha detto. Sebbene l’audio venga rimosso da Patreon su richiesta della piattaforma, per il momento continuerà a esistere in altre posizioni.

Naturalmente, l’azione legale aggressiva conferma di fatto la legittimità del copione. Sappiamo che il titolo sarà realizzato utilizzando Unreal Engine 5, ma il punto più alto è che sarà un “gioco di azione e avventura ambientato in un mondo moderno scosso da un misterioso cataclisma”. Per noi suona sicuramente come un gioco di Tomb Raider.

Ad essere onesti, la scrittura nelle voci recenti è stata assolutamente atroce, quindi mentre Moriarty e compagni sono stati giocosi con la loro beffarda rievocazione della sceneggiatura, speriamo che Square Enix torni al tavolo da disegno. In effetti, non siamo particolarmente entusiasti del concetto alla base di un gioco di Tomb Raider a squadre; mentre apprezziamo il desiderio di Crystal Dynamics di fare qualcosa di leggermente diverso, Lara Croft non ci ha mai colpito particolarmente come giocatore di squadra. Supponiamo che sia il tratto caratteriale che il gioco sta tentando di esplorare, ma non lo sentiamo davvero, vero?