Categorie

Uncharted: Drake’s Fortune è abbastanza vecchia per richiedere il permesso di apprendimento

Uncharted: Drake's Fortune è abbastanza vecchia per richiedere il permesso di apprendimento

Uncharted: Drake’s Fortune, il primo gioco della serie di bucanieri di Naughty Dog, celebra oggi il suo 15° anniversario, il che significa che è abbastanza vecchio per richiedere il permesso di apprendimento nella maggior parte degli stati americani. Il gioco, pubblicato per la prima volta nel 2007 su PS3, ha rappresentato un cambiamento sismico nell’approccio rispetto al first party californiano, precedentemente noto per i giochi Crash Bandicoot e Jak & Daxter.

Mentre personaggi come Nathan Drake e Victor ‘Sully’ Sullivan sono più grandi della vita, erano molto più radicati degli animali parlanti che Naughty Dog aveva spinto in passato. Lo sviluppatore ha contribuito a creare un pioniere dell’acquisizione delle prestazioni, dimostrando che gli eroi dei videogiochi potrebbero essere avvincenti e coinvolgenti come quelli dei film. In seguito avrebbe perfezionato la formula con Uncharted 2: Among Thieves.

Anche se il primo gioco del franchise è certamente un po’ unidimensionale per gli standard odierni, era uno sparatutto di copertina competente con alcune delle migliori immagini su PS3 dell’epoca. Devi ricordare che nel 2007 molti sviluppatori di terze parti stavano lottando con il complicato chip hardware CELL del sistema, ma lo studio ha dimostrato ciò che era possibile con un po’ di olio di gomito in più.

Il franchise non sarebbe davvero esploso fino a quando il suo successore non fosse stato mostrato durante un memorabile E3 conferenza stampa, ma è stato il primo gioco a ricevere un Platinum Trophy e da allora ha generato numerosi sequel e un film con Tom Holland. La serie sembra essere in pausa per il momento, ma Nathan Drake rimane un’icona PlayStation, insieme a Kratos e Aloy.